Operazione “Overlord”, aviolancio in Normandia

-

Preparazione per l’Operazione “Overlord,” aviolancio sui cieli della Normandia.

Il Sergente Joseph F. Gorenc di Sheboygen, Wisconsin, era addetto S.3 al Comando del 506th PIR (Parachute Infantry Regiment), della 101st Airborne Division;

In questa foto, riportata anche nella copertina del 3 giugno dalla rivista militare YANK, si vede salire faticosamente a bordo dell’aereo da trasporto C-47 Dakota 8Y-S “Stoy Hora” del 440th Troop Carrier Squadron dislocato presso l’aeroporto di Upottery/Exeter, U.K., nella notte del 5/6 giugno 1944.

È armato di un Thompson M1 A1 in cal. .45, e pugnale da combattimento alla gamba destra oltre ad equipaggiamento vario. Indossa il paracadute principale con “l’emergenza” sul davanti, a differenza dei paracadutisti inglesi che non portavano l’emergenza.

Dopo un paio di giorni di combattimento, il sergente Gorenc è stato fatto prigioniero, l’8 giugno a St. Côme-du-Mont.

Il suo reparto lo registrò come M.I.A. (Missing In Action).

In seguito riuscì a fuggire dal treno che lo portava presso un campo di prigionia; ritornò quindi in azione nell’”Operazione Market Garden”.

Finita la guerra tornò a casa dopo la guerra, si sposò e ebbe due figlie; all’età di 34 anni era un funzionario in una azienda. Una notte un serbatoio dell’olio esplose, e rimasero feriti lui, il proprietario e un giovane ragazzo.

Purtroppo il più grave era proprio Joseph; le sue ferite erano gravissime, e morì due settimane dopo.

Vittorio Lino Biondi
Vittorio Lino Biondi
Sono un Colonnello dell'Esercito Italiano, in Riserva: ho prestato servizio nella Brigata Paracadutisti Folgore e presso il Comando Forze Speciali dell'Esercito. Ho partecipato a varie missioni: Libano, Irak, Somalia, Bosnia, Kosovo Albania Afganistan. Sono infine un cultore di Storia Militare.

Share this article

Recent posts

Popular categories

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Recent comments