Giovane, ruvida e politicamente scorretta: è BlackListWR, la nuova radio dei lucchesi

-

Quattro ragazzi sotto i trent’anni e un progetto nato quasi per caso durante una serata tra amici. La voglia di proporre, con competenza e professionalità, qualcosa di nuovo: una radio libera, irriverente e dissacrante che dia parola a tutti e che sia in grado di arrivare a giovani e meno giovani. Abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Domenico Arruzzolo, Emanuele Landucci, Nicolò Taccola e Gherardo Dini, protagonisti di questa bella avventura radiofonica chiamata BlackListWR.

Allora, ragazzi, veniamo a noi: com’è nato il vostro progetto?

Il progetto è nato quasi per caso, dopo una classica serata tra drink e risate. Domenico – uno dei nostri due speaker – è da sempre un appassionato di trasmissioni radiofoniche e, con un po’ di sana incoscienza, ci ha trascinato dentro questa fantastica iniziativa: ci siamo rimboccati le maniche e in un paio di mesi abbiamo sviluppato il progetto. Per adesso non possiamo che essere soddisfatti, nonostante ci sia ancora tanto lavoro da fare.

In che cosa consiste e che tipo di radio volete offrire?

Il format che portiamo avanti è di tipo politico-satirico, ed è molto improntato sui temi di attualità. È un format ruvido, senza filtri e politicamente scorretto. La chiave del nostro progetto? Poco spazio alla filosofia e linguaggio molto diretto, consentendo così la massima libertà di espressione e il massimo della violenza verbale. Facciamo interviste a tutti, senza distinzioni di sorta: dal politico al cittadino comune, dal ristoratore alla prostituta e così via. In questo modo uniamo le tematiche più diverse in chiave satirica, ma con molta serietà e professionalità.

Siete in 4, tra di voi come viene suddiviso il lavoro?

Gli speaker della trasmissione sono Domenico Arruzzolo ed Emanuele Landucci, che si trovano al timone dei microfoni. Dietro le quinte, invece, troviamo Gherardo Dini alla regia audio, alla gestione dei social e delle dirette live streaming insieme a Nicolò Taccola, che nello specifico si occupa di riprese e produzione video/foto e della gestione dei contatti. Ad ogni modo, nonostante la formale suddivisione dei ruoli, alla fine ci ritroviamo comunque a collaborare costantemente uno accanto all’altro.

Parliamo di voi, siete tutti giovanissimi e questo è sempre un valore aggiunto: oltre a questo bel progetto che cosa fate nella vita?

Parlo per tutti, che così facciamo prima. Io, Domenico Arruzzolo, mi sto laureando in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, con occupazione nell’amministrazione pubblica. Emanuele Landucci ha frequentato l’istituto di ragioneria e attualmente fa il postino. Nicolò Taccola, invece, ha da poco terminato i suoi studi nell’ambito del settore audiovisivo. Gherardo Dini è il City Manager di Lucca per la società CleanBnB ed è un aspirante startupper.

Siamo in chiusura, è il momento di convincere gli ascoltatori – lucchesi e non – che ancora non vi conoscono: perché dovreste diventare la loro radio di fiducia?

In maniera provocatoria diciamo a tutti che sconsigliamo fortemente l’ascolto della nostra radio. Della serie: se ci seguite, lo fate a vostro rischio e pericolo! A parte gli scherzi, se non siete troppo delicati, ci apprezzerete molto. BlackListWR è un progetto serio, una web radio per tutti, giovani e meno giovani. E quindi, per concludere, vi aspettiamo nel nostro orribile programma parafrasando Cesare Zavattini: “oggi voglio dire una parola che alla radio non si dice mai: Cazzo!”.

Giovanni Mastria
Giovanni Mastria
Nato a Lucca, classe 1991. Scrivo con passione di cultura, attualità, cronaca e sport e, nella vita di tutti i giorni, faccio l’Avvocato. Credo in un giornalismo di qualità e, soprattutto, nella sua fondamentale funzione sociale. Perché ho fiducia nel progetto "Oltre Lo Schermo"? Perché propone modelli e contenuti nuovi, giovani e non banali.

Share this article

Recent posts

Lucca in Azione si presenta: progetti e soluzioni della sezione lucchese del partito di Calenda

Anche nella nostra città si è costituito il gruppo “Lucca in Azione”, sezione lucchese del partito “Azione”di Carlo Calenda. Per conoscerli meglio...

Liste d’attesa: un anno per una mammografia, due per una visita alla tiroide. La storia di Lina

Un anno di attesa per un esame che potrebbe salvarle la vita: è questa la storia di Lina Serafini, una donna lucchese...

Grande successo per Albachiara: due ginnaste lucchesi tre le prime 25 d’Italia

Grande successo per la società lucchese di ginnastica ritmica Albachiara che, lo scorso 17 ottobre, ha piazzato due delle sue ginnaste tra le 25...

Calcio, stop ai tornei provinciali. La rabbia di Fabrizio: “Il virus è ovunque e non fa differenze di livello”

Stop alle competizioni calcistiche provinciali. Secondo il nuovo Dpcm (18 ottobre) infatti, le stesse vengono sospese dalla Terza categoria ai Giovanissimi e...

Tamponi a risposta rapida per i bambini dell’asilo: il Comune avvia un dialogo con ASL, medici e farmacisti

Il Comune di Lucca (in particolar modo Ilaria Vietina e Francesco Raspini, assessori con delega all’istruzione e alla protezione civile) sta tentando...

Popular categories

Recent comments