“Una piccola finestra sul mondo”, la nuova outdoor classroom della Scuola dell’Infanzia Il Cucciolo

-

La Outdoor Education (letteralmente “educazione all’aperto”), la nuova avanguardia nel campo dell’istruzione, comprende una serie di attività educative, anche non curriculari, che vengono svolte prettamente al di fuori della classica aula scolastica.
Il Gruppo Esedra, che da sempre ha a cuore la formazione dei propri ragazzi, abbracciando sia la tradizione che l’innovazione, ha deciso di regalare ai bambini della Scuola dell’Infanzia Bilingual Immersion di Lucca, una outdoor classroom.

Durante la mattina del 6 settembre, si è tenuta la conferenza stampa per l’inaugurazione di questo nuovo spazio all’aperto della Scuola dell’Infanzia Bilingual Immersion di Lucca.

A tagliare il nastro tricolore è stata la Dott.ssa Ilaria Vietina, assessora alle politiche formative del Comune di Lucca, che ringraziamo per essere stata presente in questa occasione molto importante per noi e per l’entusiasmo mostrato per questo progetto.

La Scuola dell’Infanzia Bilingual Immersion di Lucca possiede già un giardino all’aperto di ben 250 metri quadrati, dove i bambini svolgono attività ludiche durante la mattina ed il pomeriggio; la outdoor classroom non andrà a sostituire o diminuire il tempo che i bambini trascorrono in questo spazio, ma servirà ad integrare ed arricchire il progetto educativo anche fuori dall’aula tradizionale
Queste le parole della Direttrice delle Scuole Bilingue di Lucca: “Grazie alla outdoor education, la nuova avanguardia nel campo dell’istruzione, si dà ai bambini la possibilità di continuare il percorso didattico anche fuori dalla tradizionale aula scolastica – afferma la Dott.ssa Eimear Marnell – e comprende anche gite esterne, durante le quali i piccoli possono stare a contatto con la natura ed esplorare il territorio. Causa Covid-19, durante lo scorso anno, questo tipo di attività extra scolastiche purtroppo è stato un po’ limitato: da questo è nata la nostra idea di dare vita ad un’aula all’aperto, dove i bambini potranno svolgere tante attività didattiche e magari creeremo anche un angolo dedicato all’orto e un altro agli esperimenti scientifici. Sarà un luogo di scoperta, anche per questo al momento lo abbiamo lasciato vuoto: saranno i bambini assieme alle educatrici ad indicarci le attività ottimali da svolgere assieme in questo spazio.”.

“Una piccola finestra sul mondo circostante”, un’aula a cielo aperto che richiama la natura grazie al pavimento erboso e i bellissimi dipinti alle pareti realizzati da Federica Filippelli, docente di Storia dell’Arte presso la Scuola Media Internazionale del Gruppo Esedra, Erika Betti e Anna Cannavale che insieme fanno parte dell’associazione Kreativa con sede all’Arancio.
“La linea pedagogica alla quale ci ispiriamo è il Learning by Doing, metodologia didattica ideata da John Dewewy, filosofo e pedagogista statunitense – afferma la Dott.ssa Chiara Casali, vicepresidente del Gruppo Esedra – Secondo questa concezione, conoscere non significa ricevere passivamente delle nozioni, ma elaborare attivamente le idee: per farlo occorre interagire con gli oggetti, con la realtà, con il pensiero e il mondo circostante.”

È esattamente questo il motivo che ha spinto il Gruppo Esedra alla creazione di tale aula: un ambiente creato per accompagnare i bambini durante il percorso di crescita e la conoscenza non solo del mondo esterno, ma anche di sé stessi. Un luogo fatto di scoperta, ma in totale sicurezza.

La outdoor classroom è stata completata da pochi giorni e sarà completamente operativa per l’anno scolastico 2021/2022.

Share this article

Recent posts

Popular categories

Recent comments

MARTINO DI SIMO on Se Gabanelli non è sportiva
MARTINO DI SIMO on Bastardi senza gloria
paolo mariti on Bastardi senza gloria
massimo di grazia on Chi vuole la guerra?
Giovan Sergio Benedetti on Parte da oggi la nuova rubrica #StateSereni
massimo di grazia on 4 chiacchiere al telefono sul PD