PhotoLux rilancia in autunno e porta a Lucca tre nuove mostre

-

Sempre il 4 settembre, e fino al 3 ottobre, Villa Bottini tornerà protagonista con due esposizioni curate da Photolux per l’Archivio Fotografico Lucchese. La prima: Bitter Leaves, di Rocco Rorandelli, membro del collettivo TerraProject: un reportage tra India, Cina, Indonesia, Stati Uniti, Italia e molti altri paesi, per presentare l’impatto dell’industria del tabacco sulla salute delle persone, l’economia e l’ambiente. Un’indagine che tocca campi di colture, centri medici, fabbriche, musei, dogane: un viaggio ideale che approda a Lucca, città indissolubilmente legata alla storia del tabacco. E sarà proprio la città nella città, l’ex Manifattura Tabacchi, al centro di una selezione di immagini tratte dall’Archivio Fotografico Lucchese “A.Fazzi” che introdurranno i visitatori agli scatti di Rorandelli: una piccola ma preziosa appendice che racconta la storia della Manifattura, le sue lavoratrici e i suoi luoghi, così familiari e al tempo stesso così sconosciuti. La seconda, sempre a Villa Bottini: Foul and Awesome Display, a cura di Francesco Colombelli, che propone una serie di libri fotografici sul tema della guerre e delle armi. Il percorso si apre con una sezione storica che illustra i primi utilizzi della fotografia di guerra; ampio spazio sarà poi dedicato alla bomba atomica, alle conseguenze dell’uso di armi nucleari e, infine, al dilagare delle armi tra la popolazione civile. Ad arricchire il percorso, una serie di immagini tratte dal Fondo Giampiero Brancoli, custodito nell’Archivio Fotografico Lucchese “A. Fazzi”, che raccoglie oltre 6.000 immagini, di cui molte inedite, scattate da Brancoli durante la Campagna di Russia. Brancoli è stato infatti membro dell’ARMIR, l’Armata italiana in Russia, e in queste sue immagini si ritrovano armi ed equipaggiamenti militari dell’esercito italiano.

GLI ORARI. La mostra del World Press Photo al Baluardo San Colombano resta aperta tutti i giorni, dalle 10 alle 19.30; quelle a Villa Bottini, invece, sono visitabili, dal lunedì al giovedì dalle 15:30 alle 19:30 e dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 19.30. Per eventuali ulteriori informazioni: www.photoluxfestival.it

Photolux è diretto da Enrico Stefanelli insieme a Chiara Ruberti, Rica Cerbarano e Francesco Colombelli ed è organizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Città di Lucca e di Lucca Promos – The Lands of Giacomo Puccini; sponsor: intarget flowing digital, Leica, Pictet Asset Management, Azimut.

Dal 4 al 26 settembre, nei sotterranei del Baluardo San Colombano (ingresso da Corso Garibaldi, 35), torna il World Presso Photo, la collettiva di fotogiornalismo che riunisce gli scatti che più di tutti hanno saputo raccontare il 2020. In mostra anche la fotografia vincitrice della World Press Photo of the Year, realizzata da Mads Nissen. Il fotografo danese con The First Embrace ha colto il primo abbraccio, dopo cinque mesi d’isolamento, tra l’ottantacinquenne Rosa Luzia Lunardi e l’infermiera Adriana Silva da Costa Souza, nella casa di riposo Viva Bem a San Paolo in Brasile. Tre gli italiani in mostra Antonio Faccilongo, vincitore della World Press Photo Story of the Year con Habibi, un reportage sul contrabbando di sperma nelle carceri israeliane da parte dei detenuti palestinesi e delle loro famiglie, che vogliono preservare i loro diritti riproduttivi, Gabriele Galimberti, primo premio nella categoria Ritratti, Storie con il progetto The Ameriguns, sulla detenzione delle armi negli USA e Lorenzo Tugnoli, primo premio nella categoria Spot News, Storie con Port Explosion in Beirut, sull’esplosione nel porto di Beirut in Libano nell’agosto 2020.

Sempre il 4 settembre, e fino al 3 ottobre, Villa Bottini tornerà protagonista con due esposizioni curate da Photolux per l’Archivio Fotografico Lucchese. La prima: Bitter Leaves, di Rocco Rorandelli, membro del collettivo TerraProject: un reportage tra India, Cina, Indonesia, Stati Uniti, Italia e molti altri paesi, per presentare l’impatto dell’industria del tabacco sulla salute delle persone, l’economia e l’ambiente. Un’indagine che tocca campi di colture, centri medici, fabbriche, musei, dogane: un viaggio ideale che approda a Lucca, città indissolubilmente legata alla storia del tabacco. E sarà proprio la città nella città, l’ex Manifattura Tabacchi, al centro di una selezione di immagini tratte dall’Archivio Fotografico Lucchese “A.Fazzi” che introdurranno i visitatori agli scatti di Rorandelli: una piccola ma preziosa appendice che racconta la storia della Manifattura, le sue lavoratrici e i suoi luoghi, così familiari e al tempo stesso così sconosciuti. La seconda, sempre a Villa Bottini: Foul and Awesome Display, a cura di Francesco Colombelli, che propone una serie di libri fotografici sul tema della guerre e delle armi. Il percorso si apre con una sezione storica che illustra i primi utilizzi della fotografia di guerra; ampio spazio sarà poi dedicato alla bomba atomica, alle conseguenze dell’uso di armi nucleari e, infine, al dilagare delle armi tra la popolazione civile. Ad arricchire il percorso, una serie di immagini tratte dal Fondo Giampiero Brancoli, custodito nell’Archivio Fotografico Lucchese “A. Fazzi”, che raccoglie oltre 6.000 immagini, di cui molte inedite, scattate da Brancoli durante la Campagna di Russia. Brancoli è stato infatti membro dell’ARMIR, l’Armata italiana in Russia, e in queste sue immagini si ritrovano armi ed equipaggiamenti militari dell’esercito italiano.

GLI ORARI. La mostra del World Press Photo al Baluardo San Colombano resta aperta tutti i giorni, dalle 10 alle 19.30; quelle a Villa Bottini, invece, sono visitabili, dal lunedì al giovedì dalle 15:30 alle 19:30 e dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 19.30. Per eventuali ulteriori informazioni: www.photoluxfestival.it

Photolux è diretto da Enrico Stefanelli insieme a Chiara Ruberti, Rica Cerbarano e Francesco Colombelli ed è organizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Città di Lucca e di Lucca Promos – The Lands of Giacomo Puccini; sponsor: intarget flowing digital, Leica, Pictet Asset Management, Azimut.

Share this article

Recent posts

Popular categories

Recent comments

MARTINO DI SIMO on Se Gabanelli non è sportiva
MARTINO DI SIMO on Bastardi senza gloria
paolo mariti on Bastardi senza gloria
massimo di grazia on Chi vuole la guerra?
Giovan Sergio Benedetti on Parte da oggi la nuova rubrica #StateSereni
massimo di grazia on 4 chiacchiere al telefono sul PD