Ciao Alfredo, il calcio nostrano perde un grande presidente

-

E’ notizia di queste ore, amare e malinconiche, la scomparsa di Alfredo Chelini, uomo di sport, fondatore e presidente della Folgore Segromigno. A breve avrebbe festeggiato insieme ai collaboratori, agli amici di sempre ed ai suoi ragazzi i 60 anni di presidenza. Una icona del nostro calcio, il cui ricordo trova armonia nelle splendide parole dell’amico e collega Paolo Bottari, che riportiamo di seguito.


Era proprio di un altro stampo. Lo capivi ogni volta che ci parlavi ed ogni volta che andavi al campo e lo trovavi là, impegnato in tante piccole faccende da campo. Il primo ad aprire il cancello e gli spogliatoi e l’ultimo ad andarsene, fintantochè la salute lo ha sorretto. Alfredo Chelini, per tutti, era il presidentissimo. Aveva provveduto a fondare la sua società di calcio, l’US Folgore Segromigno, sessant’anni fa e da quel momento ne era stato fino ad oggi il presidente e ci apprestavamo a festeggiarne il grande traguardo proprio tra qualche mese. Era presidente, accompagnatore, magazziniere, faceva il bucato, guardava il campo per le sue squadre e trattava i “suoi” ragazzi come figli. Era un piacere parlare con lui. Sempre pacato, mai una parola sopra le righe, rispettoso di tutto e di tutti, anche quando magari gli avversari non gli riservavano lo stesso comportamento. Con lui era difficile non andare d’accordo. Aveva creato una società modello, una società-famiglia di cui andava fiero e in cui ho allenato tanti anni. Ancora a settembre era sul campo, a raccogliere l’applauso di intere generazioni di calciatori. Una persona che mancherà molto a tutto il mondo del calcio e anche a me.

Ciao Alfredo.

Share this article

Recent posts

Popular categories

Recent comments

MARTINO DI SIMO on Se Gabanelli non è sportiva
MARTINO DI SIMO on Bastardi senza gloria
paolo mariti on Bastardi senza gloria
massimo di grazia on Chi vuole la guerra?
Giovan Sergio Benedetti on Parte da oggi la nuova rubrica #StateSereni
massimo di grazia on 4 chiacchiere al telefono sul PD