Tutti pazzi per la Bimba della Carrozza: Marika si racconta

-

Tutti la conoscono, tutti ne sono incuriositi, tutti vogliono saperne di più. Del suo mestiere, della sua passione, dei suoi animali e della sua storia. Lei si chiama Marika Iavarone, ma per tutti, in città, è la Bimba della Carrozza.

La cocchiera 24enne che ogni giorno gira il centro storico con la carrozza trainata dai suoi meravigliosi cavalli (Luigi e Mario), sempre a disposizione di chiunque voglia godere delle bellezze di Lucca da una prospettiva nuova e romanticamente intramontabile. Marika è una giovane intraprendente, sorridente e volenterosa, che ha trasformato la sua più grande passione nel suo lavoro, non senza difficoltà. Con le sue forze ha messo su una scuderia attrezzata nella prima periferia cittadina e cura i suoi cavalli ogni giorno con un amore sincero e profondo. La sinergia tra questi animali e Marika, la reciproca fiducia e la profonda affinità sono percezioni immediate da cogliere, anche semplicemente vedendo la giovane cocchiera cavalcare Luigi e Mario. “Vivo in completa sinergia con i miei cavalli e da qualche anno ho deciso di intraprendere questo percorso professionale, unendo la mia passione alle grandi potenzialità turistiche di Lucca – racconta Marika, rammentando inoltre di essere la più giovane cocchiera di Italia – Visitare una città in carrozza è un’esperienza unica ed affascinante, con tratti storici e romantici che non tramonteranno mai”.

Marika è riuscita con il tempo a farsi apprezzare da grandi e piccoli, instaurando proficue collaborazioni con gli alberghi del centro storico e le guide turistiche della città, che utilizzano i suoi servizi in carrozza come vero e proprio valore aggiunto alla propria offerta. Famiglie, italiane e non, curiosi, appassionati e soprattutto bambini. Tutti pazzi per Luigi e Mario, i docili cavalli che con affetto e fascino si lasciano accarezzare da tutti, prima di condurre Marika ed i suoi ospiti con un passo elegante e spavaldo per le vie di Lucca. “Luigi è con me da molto tempo – ricorda Marika, riferendosi al suo cavallo – ed insieme ne abbiamo passate veramente tante. Compreso uno spiacevole incidente nel giorno del concerto dei Rolling Stones, nel 2017, dove fortunatamente siamo rimasti tutti illesi. Quell’episodio ha però con il tempo rafforzato il nostro rapporto, basato su una grande fiducia ed equilibrio, ed oggi affiderei la mia stessa vita a lui”. Testimonianza rafforzata dal parere dei numerosi clienti di Marika, tutti entusiasti del servizio ricevuto e letteralmente innamorati del dolce Luigi.

In tempo di pandemia, con i turisti ridotti all’osso, non è ovviamente facile per Marika continuare a sostenere le ingenti spese di mantenimento delle sue stalle e degli animali, ma la giovane dimostra ancora una volta grande tenacia e con il sorriso dichiara:”Professionalmente parlando, sono tempi duri, ma sono sicura che presto potremo tornare a lavorare a pieno regime. Nel frattempo cerco di curare ogni minimo dettaglio e rendermi disponibile per chi volesse, anche in questo periodo, godere delle bellezze della città”. E poi rilancia:“Mi piacerebbe che le istituzioni riconoscessero la mia categoria come vero e proprio valore aggiunto dell’offerta turistica cittadina, coinvolgendoci in progetti paralleli ed itinerari consigliati. L’esperienza cittadina in carrozza assume un fascino ancora superiore e Lucca si presta perfettamente, con le sue meraviglie, a tutto questo. Io sono sempre a disposizione per nuovi progetti o proposte, spero che l’amministrazione comunale ed ogni ente responsabile sia del mio stesso parere!”.

E a chi giudica il suo lavoro, per pregiudizio o partito preso, senza spesso conoscere nei dettagli questo mestiere, Marika risponde con un altro sorriso:“Venite a vedere come vivono i miei cavalli. Venite a vedermi mentre sono con loro, mentre ci parlo, mentre ci rido, mentre mi occupo di loro. Hanno tutto ciò di cui hanno bisogno e conducono una vita serena e felice. L’attrezzatura che utilizziamo per la carrozza, inoltre, è ridotta ai minimi termini e non impattante fisicamente per questi animali da 500 chili che, come è ovvio che sia, se volessero ribellarsi potrebbero farlo comprendere in un istante, ed anche in maniera abbastanza decisa”. Ma l’amore vince sempre, anche sulle critiche. Anche sui pregiudizi. Anche sulle difficoltà. E Marika, Luigi e Mario, che ormai sono un simbolo e riferimento della nostra Lucca, continuano a lavorare con grande serenità ed entusiasmo. In attesa di tempi migliori, senza smettere di sognare. E sempre con il sorriso.

Adesso, quando la vedrete in centro storico, fiera con i suoi amati cavalli, lo saprete proprio tutti: quella è la Bimba della Carrozza.

Share this article

Recent posts

Eletti e rappresentanti

Vincitori e vinti

Urne chiuse

Popular categories

Recent comments