Tommaso Pieri, il campione italiano di Crossfit, si racconta

-

Il CrossFit è un sistema di fitness brevettato e nato negli Stati Uniti agli inizi del nuovo millennio. Negli ultimi tempi ha raggiunto una popolarità sempre più grande e ha varcato i confini americani per arrivare anche in Italia. Questa disciplina è cresciuta a dismisura e il numero di seguaci aumenta ogni giorno. Il CrossFit non serve soltanto per modellare un corpo e renderlo scultoreo, ma è anche utile per conoscere la propria mente e per raggiungere i propri limiti. A Lucca esiste colui che attualmente è il campione nazionale in carica di CrossFit, che si chiama Tommaso Pieri. Il ventiquattrenne lucchese ci ha raccontato alcuni dei suoi segreti, dei suoi sogni e delle ambizioni relative a questo affascinante mondo.

Tommaso, come hai scelto di cimentarti in questo sport, il Crossfit?

Nel 2015 smisi di giocare a calcio, il mio primo amore sportivo, perché mi sentivo fuori posto. Pochi mesi prima di me anche un mio amico smise e, una sera, mi parlò del “CrossFit” consigliandomi di andare a provare insieme a lui. Seguendo il suo consiglio, mi sono avvicinato a questo sport senza sapere minimamente cosa, effettivamente, fosse.

Qual è la tua tipologia di allenamento ideale?

Mi sto trovando davvero bene con il mio attuale allenatore: Frederick Husson. La sua programmazione, così chiamiamo noi in gergo l’allenamento, Ronin Athletics è l’ideale per me. È molto incentrata su un volume di lavoro elevato e questo mi permette di sentirmi a mio agio durante gli allenamenti. Frederick, inoltre, fu l’allenatore che mi fece la primissima lezione On-Ramp quando cominciai tutto nel 2015.

Quante volte e quanto tempo dedichi al tuo fisico durante la settimana?

Durante la settimana, nei periodi vicini alla gara, posso arrivare anche a quattordici sessioni settimanali, da circa due ore l’una, con un giorno di riposo (domenica). Nel resto dell’anno invece il programma prevede due sessioni, da circa due ore e mezzo l’una, al giorno con due giorni di riposo alla settimana.

Quali obiettivi ti poni per il prossimo futuro?

Quest’anno sono stato riconosciuto come “National Champion”. Nel mio futuro voglio sicuramente ampliare la mia esperienza all’estero e partecipare alle maggiori competizioni fuori dal confine italiano. È l’esperienza che mi manca per raggiungere il mio vero obiettivo: i CrossFit Games.

Hai qualche consiglio da dare a chi si avvicina per la prima volta al CrossFit?

Il consiglio che mi sento di dare a chi si avvicina è il seguente: non abbiate fretta. Non abbiate fretta di voler, per forza, migliorare velocemente; non abbiate fretta di scoprire cosa effettivamente è il CrossFit; Non abbiate fretta nel saltare i vari step del vostro progresso atletico. E, come ultima cosa, fate le classi. Per piacere.

Tommaso Giacomelli
Tommaso Giacomelli
Giornalista e giurista, le passioni sono per me un vero motore per vivere la vita. Sono alla ricerca inesausta della verità, credo nel giornalismo libero e di qualità. Porterò il mio contributo a "Lo Schermo" perché si batte per essere una voce unica, indipendente e mai ordinaria.

Share this article

Recent posts

Popular categories

Recent comments

MARTINO DI SIMO on Se Gabanelli non è sportiva
MARTINO DI SIMO on Bastardi senza gloria
paolo mariti on Bastardi senza gloria
massimo di grazia on Chi vuole la guerra?
Giovan Sergio Benedetti on Parte da oggi la nuova rubrica #StateSereni
massimo di grazia on 4 chiacchiere al telefono sul PD