“Mense scolastiche, Lucca parte in ritardo”, le dichiarazioni di Massimiliano Bindocci

-

Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere comunale Massimiliano Bindocci riguardo ad un tema molto importante e dibattuto nella nostra città.

“La situazione della refezione scolastica nel Comune di Lucca è sempre stato un argomento poco chiaro per questa amministrazione, già un paio di anni fa, fu cestinata una lettera di alcuni lavoratori che chiedevano di essere ascoltati in commissione. Adesso, nonostante come Consigliere del M5S abbia fatto almeno 3 volte delle raccomandazioni in Consiglio Comunale sulle attenzioni da tenere nella gestione della refezione scolastica siamo a fine Settembre e i problemi del post a Covid a Lucca sono ancora di poco chiara soluzione, ed il Comune non ha mai risposto. Il 28 Settembre a Lucca partirà la refezione solo in poche scuole, quindi una partenza a macchia di leopardo, la maggioranza delle scuole vedrà il pasto forse a partire dal 5 Ottobre. Questo perché, sembra, sono ancora irrisolti notevoli problemi strutturali, mancano i locali adeguati per svolgere il servizio garantendo la sicurezza ai bambini ed al personale. La conseguenza sarà che ci saranno notevoli disagi per le famiglie, per gli alunni e per chi ci lavora, che dopo mesi di cassa integrazione, vedrà slittare la ripartenza”.

“Nell’ultimo consiglio – prosegue Bindocci nella nota – ho chiesto una sessione specifica sulle scuole e sulle mense in Consiglio Comunale relativamente alla gestione Covid, ma l’amministrazione nemmeno ha risposto, però si occupa con celerità sorprendente di altre pratiche.
È inevitabile a questo punto sollecitare con una mozione urgente l’attenzione sanitaria nella scuola unita alla garanzia del servizio. Se si fosse partiti per tempo verificando dallo scorso Maggio la situazione delle scuole, individuando i problemi strutturali e pensando alle soluzioni, oggi ci sarebbero state meno difficoltà , invece regna sovrano il caos con una amministrazione anche questa volta inefficiente ed in colpevole ritardo. Abbiamo verificato che – quando interessa – questa amministrazione riesce fare pratiche e riunioni in pochi giorni, riteniamo che la scuola, e la salute dei bambini, la salvaguardia dei livelli occupazionali delle addette mensa, la salute delle famiglie, insomma crediamo che la questione della refezione scolastica sia davvero importante ed il M5S insisterà perché anche per Tambellini e Vietina questa diventi una priorità”
.

Foto: profilo Facebook Massimiliano Bindocci

Share this article

Recent posts

“Storie di Premier – Box to Box”, il libro che racconta il calcio inglese. Dalla Toscana al football d’oltremanica

Perché non parlare del calcio inglese e raccontare le sue affascinanti storie? È proprio così che nasce l'idea di lanciare “Storie di Premier” (www.storiedipremier.it),...

Lucca, la Garfagnana e l’emigrazione di fine ‘800 raccontati nel libro “Il profumo dell’Elicriso”

Il libro dello scrittore garfagnino Guglielmo Franchi - edito da Maria Pacini Fazzi Editore - offre uno spaccato interessante e veritiero del fenomeno di...

Ex Manifattura: quel “nuovo” progetto richiesto dall’Amministrazione a Coima

Abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando, alla fine, l'amministrazione, il 16 novembre scorso, ha richiesto a Coima e Fondazione un nuovo progetto per...

“Il Mistero di Lucca”: quando Paperino e Zio Paperone si fermarono in città

Lucca è la città del fumetto, questo è risaputo a tutte le latitudini, merito di una tradizione che si porta avanti dal 1966, ovvero...

Ex Manifattura, la proposta di SìAmoLucca: un polo artistico-scolastico, il cinema, un parcheggio da 800 posti, uffici Tagetik e Agenzia delle Entrate

Un'ipotesi progettuale che prevede una sede unica per il Liceo Artistico "Passaglia" ora suddiviso su tre edifici (in modo da liberarli per consentire il...

Popular categories

Recent comments