Quando la crisi diventa opportunità: “Tia Cake”, esempio di capacità imprenditoriale

-

Dice una massima cinese: “Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri e altri mulini a vento”.

Dev’essere stato proprio questo il pensiero di Federica Frassi, lucchese d’adozione, di fronte al blocco forzato della sua pasticceria home food dovuto al Covid-19. Ma lei – spirito creativo, tenace e intraprendente – non si è lasciata scoraggiare. Ha deciso di non farsi travolgere dagli eventi convertendo la sua precedente attività in veri e propri corsi di cucina online a tutto campo, dando vita al programma “Dolce o Salato?”, che si tiene in diretta sulla pagina Facebook di “TiaCake” il martedì e il giovedì alle ore 17.

Ma non bastava l’idea in sé, e infatti Federica ha coinvolto nel suo nuovo progetto tutta una serie di produttori locali. Come funziona? Semplice ma efficace: sulla base degli ingredienti che le forniscono le aziende convenzionate, Federica stabilisce se la lezione di cucina avrà risultati…dolci o salati!

Una sinergia forte con il territorio e con i suoi produttori, che in questo modo riescono a promuovere i loro prodotti, con una successiva applicazione pratica ai fornelli in diretta Facebook. Una formula, questa, che sin da subito ha riscosso un successo clamoroso, con più di 5mila followers incuriositi dalle ricette di Federica ed interessati a prendere contatto con le aziende fornitrici, tutte del territorio e con produzioni biologiche e biodinamiche. Un’intuizione geniale intessuta di solidarietà e di spirito di cooperazione.

È un progetto che, in realtà, nasce da lontano – ci spiega Federica – dato che pensavo a formule del genere già quando gestivo il mio vecchio ristorante”. La sua curiosità, poi, l’ha spinta ad abbandonare la ristorazione per provare nuove forme creative nel mondo della pasticceria, unendo il gusto della cucina classica con la nobile arte della decorazione. “E infatti, chiusa l’esperienza della ristorazione, ho subito creato il mio laboratorio di pasticceria «TiaCake Arte Dolce».

Ed eccoci qua, con il blocco della produzione causato dalla recente pandemia che adesso l’ha spinta a provare questa nuova avventura video: dirette social durante cui vengono preparate ricette della tradizione – sia dolci che salate – con ingredienti di qualità forniti da aziende del territorio. Un momento di difficoltà trasformato, con intelligenza e coraggio, in una bellissima opportunità!

Inutile dire, ovviamente, che Federica continuerà questo percorso con passione e dedizione, riuscendo a far parlare di sé per la semplicità della formula abbinata ad una professionalità indiscussa, alla sua genuina simpatia e ad una minuziosa selezione di aziende di sicuro affidamento che coprono tutte le necessità alimentari della sua cucina.

Proprio tali aziende, che hanno sin da subito creduto nel suo progetto, meritano un plauso e una speciale menzione. Di seguito i nomi dei produttori convenzionati: Villa Pierotti Bagneschi (ortaggi e frutta), Federico Ricci (pioppino lucchese coltivato su ceppa), Dulu (prodotti lattiero caseari di capra), Guido Favilla (farine da grani antichi, paste, olio e cereali secchi), Stefano Baisi (prodotti lattiero caseari di mucca), Cristiano e Paolo Conforti (ortaggi e frutta), La Fabbrica delle Idee di Viareggio (ingredienti, utensili ed attrezzature per cucina e pasticceria), Costanza Stefania (apicoltura), Alessandro Rossi (uova da galline allevate a terra), Le delizie della famiglia Giorgi (prodotti lattiero caseari di pecora).

Giovanni Mastria
Giovanni Mastria
Nato a Lucca, classe 1991. Scrivo con passione di cultura, attualità, cronaca e sport e, nella vita di tutti i giorni, faccio l’Avvocato. Credo in un giornalismo di qualità e, soprattutto, nella sua fondamentale funzione sociale. Perché ho fiducia nel progetto "Oltre Lo Schermo"? Perché propone modelli e contenuti nuovi, giovani e non banali.

Share this article

Recent posts

Lucca in Azione si presenta: progetti e soluzioni della sezione lucchese del partito di Calenda

Anche nella nostra città si è costituito il gruppo “Lucca in Azione”, sezione lucchese del partito “Azione”di Carlo Calenda. Per conoscerli meglio...

Liste d’attesa: un anno per una mammografia, due per una visita alla tiroide. La storia di Lina

Un anno di attesa per un esame che potrebbe salvarle la vita: è questa la storia di Lina Serafini, una donna lucchese...

Grande successo per Albachiara: due ginnaste lucchesi tre le prime 25 d’Italia

Grande successo per la società lucchese di ginnastica ritmica Albachiara che, lo scorso 17 ottobre, ha piazzato due delle sue ginnaste tra le 25...

Calcio, stop ai tornei provinciali. La rabbia di Fabrizio: “Il virus è ovunque e non fa differenze di livello”

Stop alle competizioni calcistiche provinciali. Secondo il nuovo Dpcm (18 ottobre) infatti, le stesse vengono sospese dalla Terza categoria ai Giovanissimi e...

Tamponi a risposta rapida per i bambini dell’asilo: il Comune avvia un dialogo con ASL, medici e farmacisti

Il Comune di Lucca (in particolar modo Ilaria Vietina e Francesco Raspini, assessori con delega all’istruzione e alla protezione civile) sta tentando...

Popular categories

Recent comments