Grande successo per Albachiara: due ginnaste lucchesi tre le prime 25 d’Italia

-

Grande successo per la società lucchese di ginnastica ritmica Albachiara che, lo scorso 17 ottobre, ha piazzato due delle sue ginnaste tra le 25 migliori d’Italia a dimostrazione che nemmeno il Covid può sconfiggere l’amore e la dedizione per lo sport.
Si è svolta infatti al Palapaternesi di Foligno la zona 3 di ginnastica ritmica, tappa obbligata di qualificazione per i campionati nazionali di specialità gold. A gareggiare, nella speranza di strappare un pass per la fase nazionale, che vedrà in gara le 25 migliori ginnaste d’Italia a Torino i prossimo 7 e 8 novembre, tutte le atlete provenienti da Toscana, Lazio e Sardegna.
La giornata di gara prevedeva, come da programma, la qualificazione della categoria Junior 1 che comprende le ginnaste classe 2007: a scendere in pedana per Albachiara è stata Giorgia Romagnoli che, prima con la fune e poi con le clavette, a causa di troppi errori sfiora la finale alla fune ma si classifica al 7°posto. 

E’ stata poi la volta della categoria Junior 2 che ha visto gareggiare le atlete nate negli anni 2005-2006 e che, per le prime cinque classificate per specialità, prevedeva l’accesso alla fase nazionale. In campo per la società lucchese la coppia di attacco Giulia Catelli Giulia Maria Grazia Giusti che, non deludendo le aspettative, incantano gli spettatori in diretta web, viste le restrizioni del protocollo anti-covid che non prevedevano la presenza di pubblico.

Catelli, elegante e sicura sulle note dei Negramaro, centra la finale nazionale con un punteggio di 12.700 con il nastro e, con una sbavatura sul finale dell’esercizio, con la fune raggiunge il punteggio di 13.350 strappando così in extremis il pass per la finale e classificandosi al quinto posto. A rubare la scena è però Giusti che, nonostante un piccolo errore iniziale, fa breccia nel cuore degli spettatori e, con l’esercizio alla palla, totalizza il punteggio di 15.050 conquistando un meraviglioso argento e la qualifica alle nazionali. Regina della gara anche con il cerchio che, con un punteggio di 14.850, può accedere alla finale anche per questa specialità.

Siamo molto contente e orgogliose delle nostre ginnaste” – commenta Elisa Quilici, direttore tecnico di Albachiara – ” dopo mesi di lockdown e dopo tutte le varie avversità, le ragazze hanno ritrovato la forma fisica, sono cresciute e sono riuscire oggi, in questa gara così importante, a fare del loro meglio, supportate anche dallo staff tecnico composto da Agnese Rugani, Margherita Quilici, Jessica Martinelli ed Elisabetta Manjani“.

Una grande prova di coraggio e un esempio importante quello di Albachiara che, nonostante il difficile momento che stiamo vivendo, dà la possibilità a queste giovani atlete di poter continuare a inseguire il proprio sogno, con pazienza e fatica, a dimostrazione che i risultati si ottengono solo ed esclusivamente con la professionalità e la serietà di chi ha fatto della propria passione la propria professione.
Speriamo di riuscire a fare la solita prova ai nazionali e magari chissà.. sicuramente continueremo a lavorare per migliorare e crescere sempre più” conclude soddisfatta Quilici.

Bianca Leonardi
Bianca Leonardi
Classe 1992, Lucca. Una laurea in giornalismo e tanta voglia di dar voce a chi troppo spesso resta in silenzio. Lavoro da anni nella comunicazione e nell'organizzazione di eventi, saltando tra musica, teatro e intrattenimento. Perché "Lo Schermo"? Perché siamo giovani, curiosi e affamati di futuro.

Share this article

Recent posts

“Storie di Premier – Box to Box”, il libro che racconta il calcio inglese. Dalla Toscana al football d’oltremanica

Perché non parlare del calcio inglese e raccontare le sue affascinanti storie? È proprio così che nasce l'idea di lanciare “Storie di Premier” (www.storiedipremier.it),...

Lucca, la Garfagnana e l’emigrazione di fine ‘800 raccontati nel libro “Il profumo dell’Elicriso”

Il libro dello scrittore garfagnino Guglielmo Franchi - edito da Maria Pacini Fazzi Editore - offre uno spaccato interessante e veritiero del fenomeno di...

Ex Manifattura: quel “nuovo” progetto richiesto dall’Amministrazione a Coima

Abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando, alla fine, l'amministrazione, il 16 novembre scorso, ha richiesto a Coima e Fondazione un nuovo progetto per...

“Il Mistero di Lucca”: quando Paperino e Zio Paperone si fermarono in città

Lucca è la città del fumetto, questo è risaputo a tutte le latitudini, merito di una tradizione che si porta avanti dal 1966, ovvero...

Ex Manifattura, la proposta di SìAmoLucca: un polo artistico-scolastico, il cinema, un parcheggio da 800 posti, uffici Tagetik e Agenzia delle Entrate

Un'ipotesi progettuale che prevede una sede unica per il Liceo Artistico "Passaglia" ora suddiviso su tre edifici (in modo da liberarli per consentire il...

Popular categories

Recent comments