Trecentocinquantamila chilometri annui di nuove percorrenze per potenziare il trasporto pubblico lucchese: la proposta di Raspini

-

Trecentocinquantamila chilometri annui di nuove percorrenze per ampliare, potenziare o realizzare nuove corse del trasporto pubblico lucchese: dal 2023 Lucca potrà contare su questa importante novità per ridurre la distanza tra centro e periferia. A dare la notizia, concordata a livello regionale in base a quanto stabilito dalla gara regionale del trasporto pubblico, è Francesco Raspini, candidato sindaco del centrosinistra per il ballottaggio di domenica 26 giugno. Un piano di azioni che si arricchisce della volontà di rendere ancora più vive e vivibili le frazioni, i quartieri e i paesi più lontani dal centro con interventi mirati e con una nuova modalità di partecipazione dei cittadini, che consentirà di creare i consigli di quartieri sulla base delle ex circoscrizioni.

“È diventato il nostro mantra – commenta Raspini -: Lucca cresce solo se cresce tutto il suo territorio, in modo omogeneo e coordinato. È necessario accorciare le distanze tra centro e periferia, attraverso una serie di interventi puntuali e concreti. A partire dalla creazione di un percorso di cittadinanza attiva, con i consigli di quartiere sulla base delle ex circoscrizioni, e della realizzazione di una piazza, un parco o un luogo di aggregazione e civico in ogni frazione. Inoltre, i 350.000 chilometri annui di nuove percorrenze garantite dalla gara regionale del trasporto pubblico si trasformeranno in allungamenti delle linee esistenti o in nuove corse per andare a coprire luoghi oggi non serviti o serviti in maniera insufficiente: penso all’Oltreserchio. Potenziare il trasporto pubblico servirà per semplificare gli spostamenti dei cittadini e per consentire una mobilità più sostenibile, più ecologica, più moderna. In questo senso si inserisce anche la realizzazione del nuovo hub della mobilità sostenibile alla stazione con la realizzazione del parcheggio scambiatore, che dovrà servire anche la futura metropolitana di superficie Lucca-Pisa-Livorno”.

“Ripartire dalle periferie e le frazioni quindi – prosegue Raspini -, con un’azione chiara per recuperare un rapporto di stretta vicinanza tra le persone e con l’amministrazione comunale: il programma della nostra coalizione punta l’attenzione sulla necessità di una politica di prossimità, fatta di consigli di quartieri, sviluppati sul modello di funzionamento delle ex circoscrizioni, e servizi al cittadino direttamente sul territorio, che siano veri e propri presidi di aggregazione, socialità e cittadinanza attiva”.

Share this article

Recent posts

Eletti e rappresentanti

Vincitori e vinti

Urne chiuse

Popular categories

Recent comments