Fortezza delle Verrucole: una rocca contesa

-

La Fortezza delle Verrucole si trova nel comune di San Romano in Garfagnana ed è una delle rocche meglio conservate e visitabili di tutta la provincia di Lucca. Ha alle spalle una lunga storia, tanto che i primi documenti che parlano di questa fortificazione sono del X secolo d.C., quando la struttura apparteneva alla famiglia dei Gherardinghi. Questi signori feudali decisero di ribellarsi al potere imposto da Lucca, che pretendeva periodicamente di ricevere una tassa sul sale, alleandosi con Pisa. La vendetta da parte di Lucca fu spietata, infatti la fortezza venne assediata e in breve tempo conquistata. Dal 1296 il controllo della fortezza andò in via definitiva nelle mani della Repubblica di Lucca che la affidò alla consorteria dei Guidiccioni.

Come dice il nome stesso, la “Verruca” è situata sulla cima di un monte, in una zona arroccata e pietrosa, un luogo ideale in cui issare una fortificazione. Le fattezze della rocca, quelle attualmente visibili, non risalgono però al periodo medievale, ma sono di origine rinascimentale, quando la fortezza divenne un importante presidio della famiglia degli Este del ducato di Ferrara, Modena e Reggio che aveva espanso il suo dominio anche all’interno della Garfagnana. Per circa quattrocento anni, la Fortezza delle Verrucole rivestì un ruolo determinante e strategico per tutto il territorio, punto di riferimento dell’alta valle del Serchio. Lo stesso Ludovico Ariosto, inviato dagli Este in Garfagnana, ebbe modo di frequentarla assiduamente, tanto che partecipò in prima persona alla sua riorganizzazione difensiva.

A partire dalla metà del 1700, questa fortificazione perse gradualmente la sua importanza. Tornò sotto il potere di Lucca e della sua Repubblica quando al governo della città risiedeva Elisa Bonaparte in Baciocchi, poi a partire dal 1866 fu alienata dal demanio a vari privati. La svolta ci fu nel 1986, quando fu acquistata dal Comune di San Romano di Garfagnana che l’ha ripristinata e aperta al pubblico a partire dal 2012.

Tommaso Giacomelli
Tommaso Giacomelli
Giornalista e giurista, le passioni sono per me un vero motore per vivere la vita. Sono alla ricerca inesausta della verità, credo nel giornalismo libero e di qualità. Porterò il mio contributo a "Lo Schermo" perché si batte per essere una voce unica, indipendente e mai ordinaria.

Share this article

Recent posts

Popular categories

Recent comments

MARTINO DI SIMO on Se Gabanelli non è sportiva
MARTINO DI SIMO on Bastardi senza gloria
paolo mariti on Bastardi senza gloria
massimo di grazia on Chi vuole la guerra?
Giovan Sergio Benedetti on Parte da oggi la nuova rubrica #StateSereni
massimo di grazia on 4 chiacchiere al telefono sul PD