Vetriano: il teatro più piccolo del mondo

-

In lucchesia esiste un piccolo teatro con una grande storia alle spalle: il Teatrino di Vetriano. Si tratta del più piccolo teatro del mondo – riconosciuto anche dal Guiness World Record – che si trova nell’omonima località, un paesino agreste del comune di Pescaglia, incastonato tra quei monti ancora selvaggi e sinceri. Fu inaugurato nel lontano 1890, dopo che l’ingegnere Virgilio Biagini aveva donato alla piccola comunità contadina un fienile da convertire in teatro. Gli abitanti accettarono di buon grado il gesto e in breve tempo diedero vita a una società del paese, la Società Paesana, che aveva come obbligo il versamento una tantum di 2 lire e 50 centesimi al mese per costruire il teatro più la manovalanza.

In meno di un anno il teatro prese vita, così il fienile lasciò spazio a un palcoscenico di 30 metri quadri, a una platea di 60 posti e a 2 camerini piccoli ma arredati con tutto ciò che sarebbe servito anche alle grandi dive dell’arte drammaturgica. A questo elenco non poteva di certo mancare una stanza dedicata ai costumi, spazio funzionale a ogni rappresentazione. All’interno, seppur circoscritti in uno spazio limitato, si respirava un’aria importante, accentuata e sottolineata dagli affreschi e dalle decorazioni in stile neoclassico.

Fin dagli esordi, nel teatrino di Vetriano vennero recitate opere in prosa e commedie musicali, che per lo più venivano ideate e interpretate dalla stessa comunità del paese che, per godersi gli spettacoli, si portavano la sedia direttamente da casa. Nel susseguirsi degli anni, la fama e il riconoscimento del “teatrino”, lo fecero divenire un punto di riferimento per tutta la zona, e le attività si intensificarono in modo esponenziale. Tuttavia, una volta venuta meno la Società Paesana, il Teatrino di Vetriano cadde in abbandono e divenne inagibile. Nel 1997, anche grazie al FAI, il teatrino è tornato in splendida forma, recuperando tutto l’allure e lo stile che lo contraddistinguevano già dalla fine dell’Ottocento. Oggi, le attività teatrali sono tornate a riempire il piccolo palcoscenico e a stupire una platea da 85 posti.

Tommaso Giacomelli
Tommaso Giacomelli
Giornalista e giurista, le passioni sono per me un vero motore per vivere la vita. Sono alla ricerca inesausta della verità, credo nel giornalismo libero e di qualità. Porterò il mio contributo a "Lo Schermo" perché si batte per essere una voce unica, indipendente e mai ordinaria.

Share this article

Recent posts

Eletti e rappresentanti

Vincitori e vinti

Urne chiuse

Popular categories

Recent comments