Monte Palodina e il mistero degli UFO della lucchesia

-

La vicenda che ha scatenato l’attenzione mediatica e ha acceso il mistero di una terra incantata risale al 1987, quando venne avvistato uno strano rettile, un essere fitto di squame, alto più di due metri A farne la segnalazione fu uno sventurato cacciatore della Garfagnana, che intento a svolgere la sua consueta attività si è ritrovato di fronte a questa arcana creatura. Siamo sulle vette del Monte Palodina, alto 1.1172 metri, che divide in due le Valli della Turrite Cava e della Turrite di Gallicano.

Il cacciatore testimoniò con il terrore negli occhi questa paurosa scoperta, che lo obbligò a darsi alla fuga a gambe levate. Di quell’episodio non resta traccia, anche se è stato recuperato il fucile del cacciatore, semidistrutto e piegato in modo sinistro. Anche i riflettori della TV si interessarono alla vicenda, con tanto di troupe della RAI intenta ad ascoltare il protagonista e desiderosa di scoprire il mistero che circonda questa mostruosa creatura.

Non finisce qui, perché la storia che circonda questa terra cominciò a prendere una piega ancora più singolare, quando dopo due mesi da questo accadimento, venne segnalato un altro strano episodio. In una giornata di sole alcuni abitanti del paese di Bolognana decisero di avventurarsi nei boschi del Monte. Il gruppetto di esploratori fu protagonista di un fatto strano: a una cinquantina di metri da loro, comparvero degli individui alti non più di 60 centimetri occupati in operazioni di raccolta. Gli abitanti raccontarono che quando queste piccole creature si accorsero di essere spiate, queste si riunirono in cerchio in un grosso abbraccio, per poi sparire nel nulla, come per magia. Episodio che si è ripetuto anche una seconda volta, e molti anni dopo anni, infatti nel 2000 alcuni campeggiatori raccontarono un fatto analogo, alimentando il mistero.

Il Monte Palodina divenne l‘Area 51 della Toscana, non solo per quanto appena raccontato, ma perché a partire dagli anni ’70, in molti sostennero di aver visto una strana piramide arancione sulla vetta, mentre agli albori degli anni ’80 da altre persone venne avvistato un oggetto pentagonale con otto luci colorate. Dopo un periodo di calma, in tempi più recenti si narrano avvistamenti di elicotteri neri che spuntando dal buio illuminarono il bosco in cerca non si è mai saputo di cosa. Una terra di misteri, che ancora oggi nessuno ha saputo spiegare.

FOTO: CAI

Tommaso Giacomelli
Tommaso Giacomelli
Giornalista e giurista, le passioni sono per me un vero motore per vivere la vita. Sono alla ricerca inesausta della verità, credo nel giornalismo libero e di qualità. Porterò il mio contributo a "Lo Schermo" perché si batte per essere una voce unica, indipendente e mai ordinaria.

Share this article

Recent posts

Popular categories

Recent comments

MARTINO DI SIMO on Se Gabanelli non è sportiva
MARTINO DI SIMO on Bastardi senza gloria
paolo mariti on Bastardi senza gloria
massimo di grazia on Chi vuole la guerra?
Giovan Sergio Benedetti on Parte da oggi la nuova rubrica #StateSereni
massimo di grazia on 4 chiacchiere al telefono sul PD