La Corsica e Lucca: un antico legame

-

Bonifacio fu il conte e duca di Lucca, quando all’epoca la città era di dominio longobardo. Gli anni in questione sono intorno all’820 dopo Cristo, quando al ducato di Lucca fu assegnata la Corsica e al suo signore l’importante titolo di prefetto dell’isola. In poco tempo, funzionari partirono dalla Toscana e andarono a colonizzare la splendida terra circondata dal mare. Per quasi 150 anni, il Ducato di Lucca mantenne il controllo di questa zona, ma non senza grattacapi. Bonifacio, infatti intraprese una grande battaglia contro i musulmani – che avevano mire espansionistiche sulla Corsica -, portando le armi fino in Africa, sconfiggendo i suoi nemici a Ustica e Cartagine, diventando un eroe per tutta la Chiesa di Roma.

Dopo il dominio del Ducato di Lucca, la Corsica passò ai pisani, poiché il Papa Gregorio VII aveva assegnato la sua amministrazione al vescovo di Pisa, Landolfo. All’amministrazione vescovile susseguì quella della Repubblica di Pisa, che per oltre duecento anni tenne sotto controllo tutta l’isola, segnando profondamente la sua crescita economica e culturale. Pisa perse il dominio sulla Corsica ad appannaggio di Genova, tuttavia specialmente il versante che si affaccia sulla Toscana subisce ancora l’influenza dell’antica dominazione.

In queste terre, infatti, ancora oggi la popolazione locale tende a chiamare l’italiano con l’appellativo di “lucchese”. Dapprima questa parola aveva un’accezione negativa, poiché il lucchese identificava un nemico, essendo la città dell’Arborato Cerchio una rivale di Pisa, con la quale ha combattuto per il controllo di moltissime terre, poi successivamente è diventata di uso comune per indicare semplicemente il forestiero venuto dall’Italia. Il legame tra la Corsica e la Toscana, compresa Lucca, è ancora fortissimo tanto che oltre 80.000 corsi parlano il dialetto isolano, che fa parte degli idiomi toscani. In più, esiste una zona chiamata la ‘Castagniccia’, dove sono presenti numerosi castagni che con i loro frutti danno poi forma ai necci, al castagnaccio o alla farina di castagne, tutti prodotti tipici anche della lucchesia, in particolar modo della Garfagnana. Corsica e Lucca, un legame secolare.

Tommaso Giacomelli
Tommaso Giacomelli
Giornalista e giurista, le passioni sono per me un vero motore per vivere la vita. Sono alla ricerca inesausta della verità, credo nel giornalismo libero e di qualità. Porterò il mio contributo a "Lo Schermo" perché si batte per essere una voce unica, indipendente e mai ordinaria.

Share this article

Recent posts

Eletti e rappresentanti

Vincitori e vinti

Urne chiuse

Popular categories

Recent comments