Universiadi e Campionati Europei, Orlando e Taviani in maglia azzurra

Universiadi e Campionati Europei, Orlando e Taviani in maglia azzurra

LUCCA – La Atletica Virtus Lucca si veste d’azzurro per due appuntamenti internazionali d’eccezione: occhi puntati nei prossimi giorni sulla first league dei Campionati Europei a squadre di prove multiple dove il nostro Matteo Taviani si è guadagnato la convocazione nella squadra italiana di decathlon e sulle Universiadi di Napoli alle quali parteciperà il giavellottista virtussino Roberto Orlando, che avrà così occasione di competere ai massimi livelli mondiali nella sua Campania.

 

 

Due traguardi importantissimi per i nostri specialisti e per la stessa Atletica Virtus che, dopo una stagione ricca di risultati ed emozioni, continua a partecipare da protagonista alla storia dell’atletica leggera italiana incassando i frutti di un sotterraneo e spassionato lavoro quotidiano. Impressionanti infatti i progressi dimostrati da Matteo Taviani nelle prove multiple, disciplina che in meno di due anni grazie ad una intuizione e alla guida del tecnico Gioacchino Paci lo specialista romano ha imparato a padroneggiare ai massimi livelli, conquistando il titolo italiano nella categoria Promesse con 6873 punti (6911 il suo primato personale).

 

 

Una vittoria che è valsa a Taviani la convocazione a Ribeira Brava, in Portogallo, dove per due giorni sarà impegnato nelle durissime prove del decathlon: previste infatti per la giornata di sabato le competizioni dei 100m, salto in alto, salto in lungo, 400m e lancio del peso, mentre nella giornata finale di domenica affronterà le gare dei 110m ostacoli, salto con l’asta, lancio del disco, lancio del giavellotto e 1500m piani. Una timetable serrata che Taviani affronterà in uscita da un periodo difficile dal punto di vista fisico a causa di alcuni infortuni che lo hanno limitato nella prima parte della stagione, compensati però da una grinta ed una concentrazione che siamo sicuri gli permetterà di ben figurare fianco a fianco a Simone Cairoli, leader indiscusso della squadra di prove multiple azzurra. E’ una stagione in crescita quella che invece porterà Roberto Orlando sulla pista azzurra del rinnovato stadio San Paolo di Napoli in un evento mondiale secondo per importanza solo alle Olimpiadi: impressionante il suo lancio da 76.35m a Savona che gli è valso in un sol colpo il record toscano assoluto e il 13esimo posto nella classifica italiana di tutti i tempi, facendone il miglior giavellottista della storia Virtus.

 

 

Un exploit che ha drasticamente innalzato le aspettative per la sua prova alla 30esima edizione delle Universiadi, dedicate quest’anno al leggendario recordman europeo dei 200m Pietro Mennea, e che nei giorni scorsi ha visto una spettacolare cerimonia di apertura in diretta Rai con oltre 30000 spettatori, alla presenza del capo dello stato Mattarella che ha accolto gli oltre 8000 atleti delle delegazioni di tutto il mondo. Un palcoscenico globale su cui il giavellottista campano, da 4 anni in forze alla Atletica Virtus, scriverà assieme al tecnico Elio Canalonga un pezzo indelebile di storia societaria, a prescindere da quello che sarà il risultato finale.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com