Training per l’eccellenza della Leadership

Training per l’eccellenza della Leadership

Il 75% di chi cambia azienda non lascia il suo lavoro: lascia il suo capo. Lo rivela una ricerca sulla leadership compiuta dal Dale Carnegie Research Institute su un campione di oltre 3.300 lavoratori full-time, provenienti da 14 Paesi in 4 macroregioni economiche.

 

L’analisi realizzata dalla società di formazione manageriale – presente in oltre 80 nazioni – punta a identificare le principali caratteristiche dei leader che motivano e ispirano i lavoratori nel rapporto con i loro leader. Leader che, per quanto efficienti, mostrano il fianco rispetto ad almeno 4 elementi, che la ricerca definisce “i punti ciechi della leadership”.

 

La capacità di mostrare apprezzamento. Il 76% degli intervistati a livello globale ha affermato che un leader prodigo di elogi e apprezzamenti onesti e sinceri ispira più di un leader focalizzato solo sul portare a termine un’attività.

 

La capacità di ammettere i propri errori. L’81% degli intervistati ha dichiarato che un capo in grado di riconoscere i propri errori è fondamentale per alimentare la motivazione a dare il meglio, ma solo il 41% ha detto che il proprio manager lo avrebbe fatto realmente.

 

La capacità di ascoltare attivamente i collaboratori. Solo il 49% degli intervistati ha affermato di sentirsi ascoltato con attenzione quando parla con il proprio capo.

 

La coerenza e l’onestà con se stessi e con gli altri. Il 17% dei dipendenti afferma che il proprio manager non è mai o è raramente onesto e affidabile nei confronti degli altri, così come il 16% del campione sostiene che il suo manager non è coerente verso i propri principi e valori.

 

Quali sono le conseguenze dirette di questi punti ciechi dei leader? Un minore coinvolgimento dei loro collaboratori e, quindi, una loro maggiore propensione a lavorare in maniera meno efficiente, fino a lasciare l’azienda che magari su di loro ha investito a lungo.

“La formazione sulla leadership genera manager consapevoli ed efficaci e collaboratori coinvolti e motivati” così Sergio Borra, CEO di Dale Carnegie Italia, che il 19 febbraio torna a Conflavoro Pmi Lucca per una nuova giornata di training. La società che Borra guida dal 2002 fa parte del gruppo fondato nel 1912 a New York da Dale Carnegie, il celeberrimo autore di “Come trattare gli altri e farseli amici”.

 

Il percorso formativo che Borra propone agli imprenditori del territorio di Lucca definisce un preciso “cambio di marcia” e uno stimolo per accrescere il livello di integrazione delle persone di ogni team, la loro motivazione e l’impegno per sviluppare una maggiore focalizzazione, sinergia e proattività, in modo che ognuno si assuma la responsabilità per le azioni intraprese.

L’appuntamento è per martedì 19 febbraio, h.9 in via del Brennero, 1040/BH, Lucca.

 

Per informazioni e iscrizioni:Ufficio Stampa Conflavoro PMI Lucca: Gabriele Tolari 338 377 8202 – 0583 1705760 – WhatsApp 331 3322772 – info@nullconflavoro.lu.it

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com