Torna il Concerto dell’Epifania a favore del Villaggio del Fanciullo al ‘Boccherini’

Torna il Concerto dell’Epifania a favore del Villaggio del Fanciullo al ‘Boccherini’

LUCCA – Sabato 6 Gennaio 2018, nell’auditorium dell’lstituto Superiore di Studi Musicali Luigi Boccherini, si terrà il XII Concerto dell’Epifania che ormai sta diventando un appuntamento atteso da molti intenditori di musica e che avrà inizio alle ore 17 e sarà, come di consueto, con ingresso ad offerta libera.

Saranno proposte, questa volta, musiche di Puccini, Catalani, Verdi, Cilea, Mozart, Tosti, Lehàr, che saranno eseguite al pianoforte dal Maestro Andrea Severi.

ll concerto, organizzato dall’Associazione ‘La Piramide’180103104 per conto della Loggia F. Burlamacchi n. 1113 all’Oriente di Lucca, è finalizzato a raccogliere fondi che saranno devoluti alla Fondazione Villaggio del Fanciullo di Lucca.

 

Continua cosi il cammino, intrapreso dalla Massoneria Lucchese del Grande Oriente d’ltalia nel 2001 con gli incontri al Caffè Di Simo, proseguito nell’estate del 2003 con il restauro della Tomba di Tito Strocchi. E con altre interessanti manifestazioni, come l’organizzazione nel marzo del 2007, a Villa Bottini, del convegno “Etica e finanza”  l’apertura del Tempio Massonico di Lucca avvenuta il 29 settembre 2017, contribuzione per l’assegnazione di una borsa di studio per un nuovo iscritto all’Istituto Superiore di Studi Musicali “L. Boccherini”.

 

«Tutto ciò – si sottolinea in una nota – per esternare sia il pensiero e la filosofia della Massoneria sia la diffusione dei principi di libertà e tolleranza sia l’impegno di umana solidarietà».

 

«Molti ancora non sanno – spiega una nota – che fanno parte del Grande Oriente d’ltalia varie Associazioni fra cui l’Associazione Pane Quotidiano di Milano che, da oltre un secolo, offre sostentamento a centinaia di persone ogni giorno; l’Associazione Asili Notturni di Torino, fondata nel lontano 1886, e-che ogni sera offre un pasto caldo ed un letto ai senza tetto o l’aiuto offerto dalla Loggia Ausonia sempre di Torino, ai genitori dei bambini colpiti da malattie oncoematologiche che non possono sostenere il costo di un albergo, di una pensione o di un alloggio; citiamo ancora l’Associazione Happy baby che offre un aiuto per l’adozione dei bambini.  Nostro desiderio  – conclude la nota – è che quest’iniziativa, già supportata dalla nostra città nelle precedenti edizioni, possa continuare ad essere un momento di incontro e di solidarietà comune».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter