Tambellini e Ragghianti sulla Lucchese: ‘Facciamo appello alla proprietà perché onori gli impegni’

Tambellini e Ragghianti sulla Lucchese: ‘Facciamo appello alla proprietà perché onori gli impegni’

LUCCA – «Abbiamo seguito in queste settimane con grande apprensione le vicende che hanno condotto la AS Lucchese Libertas 1905 a una situazione molto difficile – affermano il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e l’assessore allo sport Stefano RagghiantiIn questi mesi, pur negli stretti limiti che un ente pubblico deve mantenere nei confronti di una società privata, la nostra amministrazione si è impegnata per favorire la costituzione di un assetto proprietario solido, basato sull’impegno di imprenditori interessati allo sviluppo di un progetto sportivo di ampio respiro, in grado di puntare sui giovani come prospettiva per il futuro. Questo sforzo, condotto fra notevoli difficoltà, è stato vanificato anche da una scelta diversa che oggi dimostra tutte le sue incertezze. Facciamo appello alla proprietà della società perché onori gli impegni necessari o renda comunque possibile l’iscrizione al campionato della squadra di calcio, perché la responsabilità per la scomparsa di un simbolo e di un patrimonio storico della città intera sarebbe gravissima».

30 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

30 Commenti

  • Giacomo
    7 luglio 2018, 20:12

    Da quale pulpito la predica…Oh Sindaco pensa alla citta che una manciata di voti ti ha dato purtroppo l’incarico di servire come sindaco… lasci stare la Lucchese, che senza il tocco tuo.. facciamo da soli! che e’ meglio! Basta vedere "lo sport a livello comunale" basta e avanza….

    RISPONDI
    • IL SAVANA@Giacomo
      9 luglio 2018, 12:58

      Giacomo hai perfettamente ragione ,il sindaco pensi alla citta’, che alla pantera ce ne son gia’ troppi che ci pensano, gente che fino a venti anni fa se ne stava zitta e muta all ultimo scalino , finalmente si e’ ritagliata un ruolo da protagonista , poi quando il Grassini li ridicolizza, parte lo scaricabarile delle colpe…..film gia’ visto. P A T E T I C I !!!!!

      RISPONDI
  • AMMONIO
    8 luglio 2018, 01:50

    Si ma……. Questi qui i soldi non li hanno proprio. Cosa ci sia sotto pochi lo sanno e non lo dicono.

    RISPONDI
  • M
    8 luglio 2018, 18:09

    non capisco che collegamento ci sia tra la politica ed il mondo del calcio, un po’ come se il sindaco di milano si interessasse alle sorti dell’AC Milan (squadra di storico rilievo e fama intenazionale, mica come la lucchese). La lucchese è una società di imprenditori, se fallisce pazienza, se chiude e non si iscrive pazienza. I problemi sono altri.

    RISPONDI
  • AMMONIO
    9 luglio 2018, 01:22

    PAZIENZA, Lei sfonda una porta aperta. La Lucchese infatti è già fallita due volte in 1o anni e si profila la terza. Certo non vale quanto l’aeroporto di Tassignano! Pardon, Capannori…

    RISPONDI
  • Enzo
    9 luglio 2018, 08:33

    C’entra nella misucra in cui c’è gente che ha sostenuto per mesi la favola della miniera d’oro del Grassini e che ha pure detto di aver visto il suo conto corrente, adesso costoro non èpotendo dire di aver sbagliato e per non passare da biscari non altro di meglio da fare che buttarla in politica.

    RISPONDI
  • Lucca Unita
    9 luglio 2018, 08:39

    Di Lorenzo Grassini si può dir tutto, fuori che non ci metta la faccia.
    In un incontro con i tifosi al Porta Elisa in un sabato di mezza estate.
    un faccia a facceal fresco,garantito dalla copertura monumento degli anni 30 della tribuna,Lorenzo Grassini,affiancato da Moreno Micheloni e poi raggiunto da Fabrizio Lucchesi e dall’amministratore Gianni Ferruzzi,ha chiarito e spiegato molte cose,tra l’altro corroborate da alcuni tifosi che hanno dedicato tempo in settimana a cercare di capire tante cose difficili da capire.
    Oggi ha promesso che il 4 luglio tutto sarà risolto.
    Manterrà fede agli impresi presi oggi di fronte al Notaio e quelli presi di fronte ai tifosi che ancora una volta si sono dimostrati unici ed inarrivabili per passione e civiltà.
    Ha dato appuntamento al 4 e garantito che a Lucca lui ci sarà,forse nella Lucchese non ci saranno altri…..
    Qualcuno ha notato e valutato in modo positivo e beneaugurante il silenzio di questi giorni del nostro sito.
    Il non correre dietro ai like alle news che durano tre ore ma in primis a non mettere notizie che ledano il bene della Lucchese o ad usarle per farle diventare bastoni tra le ruote.
    Guardiamo al futuro,a rompersi la testa siamo in tempo ma fasciarsela prima è da biscari.
    Farsela fasciare da chi non ha il dna del tifoso non si può dire.
    Anche Fabrizio Lucchesi ha voluto prendere la parola e analizzare il sentimento di questi giorni,per precisare alcune cose e dare un paio di input per il futuro ai tifosi.
    Al resto ci pensa lui che tra una battuta e l’altra non ha detto neanche una verità…
    Di sicuro quando si muoverà ce ne accorgeremo..quando il Direttore darà segnali…
    parleremo di futuro e anche noi tutti potremmo dare una mano e metterci a spingere la rota.
    Dal 5 speriamo di poter parlare SOLO DI CALCIO.
    Di bastoni tra le ruote,di chi li ha tirati badando bene di non farlo con faccia e nome e cognome ne parleremo poi anche se è un argomento che sta molto a cuore a chi della Lucchese non ha mai pensato di trarci interessi personali.
    Non saranno dolcetti per chi li ha buttati sul percorso della Pantera.

    RISPONDI
  • Forza rossoneri
    9 luglio 2018, 08:43

    Bei tempi quando la Lucchese la prendeva un certo Risaliti (qualcuno se lo ricorda, vero?) lui sì un vero farfucchione!!!

    RISPONDI
  • IL PORCAROTTO A BOLLORE
    9 luglio 2018, 13:07

    Bravo Tambellini, ti voto!

    RISPONDI
  • Aldo Biagini
    9 luglio 2018, 13:23

    Ma quel lucchese è assessore a siena assieme alla moglie del Grassini non ha niente da dire?

    RISPONDI
  • Alcor
    9 luglio 2018, 17:32

    Ma sono l’unico a cui l’appello dei tifosi organizzati ha fatto montare il nervoso?

    Gente che non pensa altro che alla "maglia" (è di loro proprietà, forse?), che dice, che minaccia, che promette sfracelli, che afferma che la Lucchese Calcio sia gloriosa e che rappresenta al meglio (??!!) il mondo sportivo lucchese quando c’è la pallacanestro femminile che merita mille volte di più, che dice di non accettare questo e quello e poi…non hanno il minimo dico il minimo potere in mano.
    Non contano un ca…volo niente.
    Fosse per loro, vorrei la Lucchese fallita per sempre.

    Possono solo pregare in ginocchio che "qualcuno di onesto" (figurati) butti centinaia di migliaia di euro in una società di calcio di una città cui del calcio frega niente, con imprenditori misuratissimi che non ci vedono nessun business, perché non c’è.

    Purtroppo, una tale situazione può attirare SOLO gente disonesta e con scopi discutibili, con il fine di prosciugare del tutto le casse e gli asset della società (se ancora resta qualcosa).

    Al sig. Moriconi consiglio solo di non spendersi più in questo campo: ci ha già buttato fior di quattrini, è stato trattato come una pezza da piedi da chi lo chiamava Arnaldo de’ Paperoni quando trattava con Grassini, adesso di nuovo lo chiamano come il salvatore: mi creda, non merita.

    RISPONDI
  • ennio
    9 luglio 2018, 17:56

    ora diamo i soldi a questi 100 biscari per tenere in piedi la squadrina di calcio.
    Vero che diam milioni di euro a mimmo d’alessandro per il suo squallido pollaio in piazza napoleone, quindi potremmo dare soldi anche alla Lucchese. Ma forse poi i cittadini, in entrambi i casi, ci sta che abbiano le p***e scassate. E la prossima volta si volta ancora di più casapound.

    RISPONDI
  • AMMONIO
    10 luglio 2018, 03:28

    Vede LUCCA UNITA,, io sono stato allo stadio quella sera in cui sorrisone Grassini e ciaffaron Lucchesi si presentarono, come il gatto e la volpe. L’ASSOLUTA INCONSISTENZA di Grassini apparve in modo chiaro e per assoluta inconsistenza intendo MANCANZA CRONICA DI SOLDI. Chi ha soldi infatti è noto per avere delle aziende o attività varie. Qualcuno è in grado di dirmi quali aziende possieda Grassini?? Sarebbe come se chiedessi quali sono le aziende possedute dal caldaista noto come FAUZZI. Quali aziende aveva Fauzzi?? NESSUNA. Però cianciucavano che avesse i DIAMANTI IN GUINEA. Quella sera allo stadio invece venne fuori che le società (??) di Grassini si curavano di ESTRARRE ORO IN AFRICA….eh, eh, qualcuno fece subito notare l’assonanza tra il siriano e il senese (entrambi vengono da un posto con la S e hanno una moglie molto più alta di loro…quante similitudini…). Eppure, nonostante l’EVIDENZA si è andati a TESTA BASSA verso il baratro. PERCHE’?? PERCHE’ GRASSNI SI E BELARDELLI NO??? No a Belardelli, ma anche no a Grassini. Questo sarebbe stato logico. Invece…. Comunque Lucca United ha il marchio e quindi starà a Lucca United decidere se RITIRARLO o far ripartire una squadra in un campionato dilettantistico che sia più o meno consono alle reali possibilità di Lucca (che il professionismo non lo merita).

    RISPONDI
  • Mi ritorni in mente
    10 luglio 2018, 08:13

    Su una cosa non transigo: un eventuale mancanza di rispetto verso la gente rossonera che ha teso la mano verso lorsignori e li ha accolti con il consueto garbo che dimora qui da secoli, come la la nostra lunga e tradizionale capacita’ gestionale e finanziaria . Non abbiamo gli anelli al naso, abbiamo avviato l’occidente alla pratica della scienza delle finanze per cui i giochi di prestigio qui non sono graditi tanto meno dopo lunghe e travagliate vicende sportive.

    RISPONDI
    • Alcor@Mi ritorni in mente
      11 luglio 2018, 09:41

      Ma non è ancora abbastanza chiaro che lei o chiunque altro tifoso rossonero non può transigere un bel niente e da nessuno?
      Lei parla di capacità gestionale e finanziaria della gente di Lucca, insegnata ad altri, e poi in 10 dieci siamo già a tre fallimenti di cui due perché è stata data fiducia a millantatori da fuori e scappati di casa senza il becco di un quattrino che ci hanno raggirato per bene.
      Fanno benissimo gli industriali lucchesi a starsene lontano da questo mondo.

      RISPONDI
      • Mi ritorni in mente@Alcor
        13 luglio 2018, 10:37

        "Ho voluto convocarvi tutti in maniera informale – ha detto Lorenzo Grassini – per spiegarvi che cosa è successo ed evitare inutili allarmismi. Purtroppo per un problema tecnico bancario non è stato possibile aprire un conto corrente intestato alla società inglese proprietaria della Lucchese. Nessuna delle banche cui ci siamo rivolti ha accettato di farlo e, alla fine, ma oramai eravamo in ritardo per saldare il debito degli stipendi, l’unico istituto di credito che ha accettato è stato il Banco di Lucca. Per questo ritardo ci saranno inflitti due punti di penalizzazione da scontare nel prossimo campionato. Fabrizio Lucchesi, quando lo ha saputo, ha detto che in cambio dovrò acquistare un giocatore ancora più forte degli altri così da rimediare a questo handicap"

        RISPONDI
  • AMMONIO
    11 luglio 2018, 00:59

    MI RITORNI IN MENTE, avremo anche iniziato l’occidente alle scienze delle finanze, ma con Grassini ci siamo comportati come dei grandi GONZI.

    RISPONDI
  • ASL Lucca
    13 luglio 2018, 09:12

    Si consiglia una visita oculistica presso le nostre strutture a tutti quanti affermavano di aver visto il conto corrente di Grassini

    RISPONDI
  • Alla presentazione dell’estate scorso alcuni sedicenti tifosi si fecero fotografare con il vescovo facendo il saluto romano "una situazione che ha trascinato l’arcivescovo in un tranello" secondo il comunicato della Diocesi.
    Un antico adagio recita: chi è padre dei suoi mal pianga se stesso

    RISPONDI
  • massimo
    13 luglio 2018, 13:28

    mi sfugge qualcosa, qualcuno mi può spiegare l’operazione grassini? non lo capita sarò duro ma è la verità e il comune dov’era in quei giorni che è stata fatta quella porcata…comunque ora siamo fuori dai giochi per l’ennesima volta e a rimetterci sono sempre i tifosi

    RISPONDI
    • Ennio@massimo
      13 luglio 2018, 20:08

      il comune era ed e’ dove deve essere , cioe’ in via santa giustina, sono i SSTL (san sempre tutto loro) che erano dove non dovevano essere…..baci e abbracci con grassini in quel di siena. semplice.

      RISPONDI
  • Il Pantera
    14 luglio 2018, 06:45

    Una tifoseria che dice meglio falliti che con Belardelli non può poi lamentarsi del fallimento.
    Il fatto poi che produca tale slogan dopo aver abbracciato, festeggiato e sostenuto fino all’ultimo giorno uno che non aveva messo fuori un centesimo dovrebbe portare tale tifoseria a porsi qualche domanda sulle proprie capacità di valutazione

    RISPONDI
  • Tuco
    14 luglio 2018, 11:08

    Ma Ragghianti è ancora alla finestra?

    RISPONDI
    • Stefanino@Tuco
      14 luglio 2018, 15:39

      Con tanti vecchi appassionati avrei pensato ad una sottoscrizione popolare per salvare la pantera ma evidentemente mi sbagliavo…

      RISPONDI
  • AMMONIO
    16 luglio 2018, 00:56

    La sottoscrizione, semmai, la faremo quando ci sarà da organizzare e reggere un buon campionato dilettantistico. Un campionato che rispecchi in modo realistico quello che a Lucca si può fare nello sport e nel calcio. Una buona PROMOZIONE per esempio. L’Eccellenza mi pare francamente troppo.

    RISPONDI
  • Franco
    16 luglio 2018, 08:09

    Nel frattempo i tifosissimi – quelli che fino all’ultimo giorno utile hanno seguito il piffero del nuovo incantatore di serpenti – ci fanno sapere che si riservano:
    di dare il nostro favore o disappunto a seconda dei programmi, della trasparenza, dei risultati, dei fatti e della capacità di rendere collaborative tutte le componenti intorno al "progetto Lucchese", solo ed unicamente per costruire una Lucchese forte, solida e vincente nel tempo, perchè non si ripetano mai più gestioni al limite tra il tragico ed il ridicolo.
    Di ridicolo c’è solo che nessuno di questi abbia chiesto scusa fino ad oggi per il credito illimitato concesso all’ultimo soggetto che di risultati e fatti ne ha prodotti ben pochi, e quei pochi tutti deleteri per la vecchia pantera

    RISPONDI
    • parole al vento@Franco
      17 luglio 2018, 09:52

      bravo bravo, novanta minuti di applausi, piccolo particolare, il buo non lo hanno fatto i tifosi, ma vai a vedere chi ha presentato il bilancio al 31/12/2017…. In camera di commercio è pubblico…. Ti farai delle risate, se pensi con la tua testa…. Se riporti quello che ti hanno detto di dire…. Allora va bene così ….. I debiti se si fanno si pagano tutti sennò gdf, tribunale etc etc etc…..hanno fatto il suo nessun ringraziamento

      RISPONDI
  • Stefanino
    16 luglio 2018, 20:40

    Oh Ammonio abbiamo una quarantina di partecipazioni tra B e C Tralascio la serie A e la C/2 che vuoi giocare a Vorno e Lammari perbacco..

    RISPONDI

.

Newsletter

Creocoworking