Successo per la raccolta fondi Telethon con la Maratona al PalaBowling Lucca

Successo per la raccolta fondi Telethon con la Maratona al PalaBowling Lucca

LUCCA – Tanti partecipanti alla Maratona Telethon-Bowling che, dedicata in merito alla raccolta fondi per la ricerca nel trovare una cura a tutte le malattie genetiche rare e per le donazioni volontarie, ha avuto per protagonisti gli atleti con disabilità e normodotati, svoltasi presso il PalaBowling Lucca a S. Vito lo scorso sabato 21 dicembre. Lucca era una delle tre città che hanno aderito all’evento Telethon con il progetto: “Anche Noi per Voi” ed era stato organizzato in contemporanea dall’Ss Lazio Bowling Asd, Asd Barium di Bari e l’Asd Astroline Lucca con il supporto organizzativo dei centri bowling Brunswick di Roma, di Triggiano (Bari) e appunto di Lucca. In queste tre città dalle ore 15 alle ore 21 si è giocato in contemporanea sotto la voce di “tutti in pista per la ricerca! Sostieni anche tu la raccolta fondi per Telethon!”.

 

 

A Lucca, il torneo Telethon-Bowling, ha fatto registrare una grande giornata di solidarietà, divertimento, numeri abbastanza importanti oltre alla soddisfazione della famiglia Franchini, gestori della sala bowling sanvitese, per la riuscita dell’evento. Infatti, sulle otto piste utilizzate ben 58 sono stati i giocatori che si sono cimentati ad abbattere i birilli, di cui 27 gli atleti diversamente abili e 31 quelli normodotati. Nelle sei ore di gioco sono state disputate 163 partite con 19271 birilli abbattuti con una media di 118,23 ed è stata raccolta la cifra di euro 713,12. Otto le associazioni che vi hanno partecipato provenienti non solo da Lucca, ma anche da varie città della Toscana e dell’Emilia: Asd L’Allegra Brigata Special Olympics Lucca, Special Olympics Draghi Rossi Emilia Romagna, Special Olympics Sportlandia Livorno, Asd Modena Bowling, Asd Astroline Lucca, Asd Dark Devils Vada, Asd All Star Pisa, Asd Tweener Prato. A questa manifestazione per Telethon lucchese sono scese sulle “lane” di S. Vito anche persone estranee alla cerchia “sportiva”, ovvero frequentatori normali che hanno voluto far parte di questa splendidamente riuscita dimostrazione concreta di solidarietà.

 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com