Storie e aneddoti in vernacolo lucchese: al Pinturicchio “Vieni a veglia co’ vegliarini”

Storie e aneddoti in vernacolo lucchese: al Pinturicchio “Vieni a veglia co’ vegliarini”

 

LUCCA –  Una serata all’insegno del divertimento, ricca di storielle e aneddoti in vernacolo lucchese.

Venerdì 24 gennaio 2020 a partire dalle ore 21.15, nella sala della cultura di “Pinturicchio” (viale Batoni 127 – via Borgo Giannotti 42) a Lucca, si svolgerà l’evento “Vieni a veglia  co’ vegliarini”, nel corso del quale Gigi, Marco, Gavorchio e Debora parleranno fra il serio e il faceto di Lucca e dei lucchesi.

 

 

Si tratta di un’occasione unica per chi vuole fare un salto indietro nel tempo. Queste serate “a veglia” consentono infatti di riscoprire il vernacolo lucchese, la “parlata” dei nostri nonni contadini, con i loro usi e costumi.

Il linguaggio è infatti la base di tutte le nostre tradizioni ed la testimonianza delle radici culturali e di una civiltà autentica e ricca di umanità’. Il vernacolo è sintetico, diretto, efficace, senza tanti preamboli, con alcuni termini assolutamente intraducibili ma che rappresentano la nostra storia e la nostra tradizione popolare.

 

 

Il divertimento è assicurato e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. 

L’ingresso è libero.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com