Stili di vita sani ed attività fisica per prevenire la cronicità – incontro con i cittadini a Camaiore per l’AFA Day

Stili di vita sani ed attività fisica per prevenire la cronicità – incontro con i cittadini a Camaiore per l’AFA Day

CAMAIORE – Si è svolta ieri (sabato 18 maggio) al palasport di Camaiore l’ottava edizione dell’AFA DAY Versilia.

Sono intervenuti, tra gli altri, il direttore della Zona Distretto della Versilia Alessandro Campani, il referente per la Medicina dello Sport Carmine Di Muro e la consigliera delegata alle pari opportunità del Comune di Camaiore Gloria D’Alessandro, che hanno incontrato i cittadini ed hanno evidenziato che l’attività fisica fa bene a tutte le età e che uno stile di vita sano ed attivo, oltre ad essere piacevole, consente di prevenire molte patologie croniche.

 

In particolare il dottor Di Muro ha evidenziato che l’attività fisica adattata (AFA) nasce dall’Azienda ma cresce e si sviluppa sul territorio e consente a molte persone di eseguire esercizi fisici compatibili con la loro attività quotidiana ed anche di socializzare, altro aspetto da non sottovalutare perché il benessere psichico è importante quanto quello fisico.

 

I programma AFA, gestiti da laureati in scienze motorie e fisioterapisti e proposti sulla base delle evidenze scientifiche, si legano anche all’attività dei gruppi di cammino, anch’essa molto sviluppata in Versilia.

 

L’iniziativa di Camaiore è stata organizzata dall’Azienda USL Toscana nord ovest in collaborazione con la Regione Toscana, il Comune di Camaiore ed i gruppi di cammino della Versilia, con il patrocinio anche dei Comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Stazzema, Viareggio, Seravezza e Massarosa.

 

Per attività fisica adattata (AFA) si intendono programmi di esercizio non sanitari, svolti in piccoli gruppi due o tre volte alla settimana, per soggetti affetti da malattie croniche e finalizzati alla modificazione dello stile di vita per la prevenzione secondaria e terziaria della disabilità. Una ormai consolidata evidenza scientifica indica che si possono prevenire numerose condizioni di morbosità, disabilità e mortalità prematura proprio attraverso comportamenti sani. In questo senso l’attività fisica ha un ruolo fondamentale. La Regione Toscana ha infatti promosso un percorso parallelo a quello sanitario basato su programmi di attività fisica adattata alle specifiche necessità derivanti dalle differenti condizioni croniche, svolti in palestre e piscine presenti sul territorio di competenza delle aziende sanitarie.

 

Importante anche, nella promozione dell’attività, il ruolo dei Medici di Medicina Generale ed i nuovi modelli di Medicina di Iniziativa.

 

Praticare l’AFA è semplice (non occorre il certificato di Medicina Sportiva), divertente, salutare e a basso costo. L’attività, con adesioni in continuo aumento, si integra perfettamente con le iniziative previste nell’ambito del progetto “Guadagnare Salute” e dei “Gruppi di Cammino“. La coordinatrice dell’attività per l’ambito territoriale della Versilia è Claudia Bianchini.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com