SìAmoLucca: “S.Anna trascurata, urgente fare qui un consiglio comunale itinerante”

SìAmoLucca: “S.Anna trascurata, urgente fare qui un consiglio comunale itinerante”

LUCCA – “S.Anna è trascurata: sporcizia e scarsa pulizia, situazione pessima delle strade e dei marciapiedi, mancanza di controlli, assenza di assidui collegamenti bus. Sono alcune delle questioni emerse nel corso di “Un caffè con SìAmoLucca”, la serie di incontri itineranti con cui la lista civica affronta direttamente con i cittadini i problemi del territorio. L’iniziativa è approdata nei giorni scorsi alla pasticceria Stella.

 

Presenti al faccia a faccia con i residenti il capogruppo Remo Santini e il consigliere comunale Alessandro Di Vito, oltre ad alcuni membri del direttivo. “Abbiamo avuto la conferma che gli abitanti del quartiere più popoloso dell’immediata periferia ritengono di essere abbandonati e di non godere di servizi all’altezza – spiega SìAmoLucca in una nota -. E tutti si chiedono se gli esponenti della giunta Tambellini facciano mai un giro in quelle zone, per rendersi conto dei tanti problemi a risolvere. Su alcune arterie le auto sfrecciano a forte velocità, come ad esempio sulla via Pisana, ma c’è anche preoccupazione sulle antenne per la telefonia mobile installate di recente. In generale i cittadini sottolineano che c’è una mancanza di attenzione che diventa sciatteria.

 

E che certe questioni sono state sollevate più volte, senza che nessuno sia intervenuto”. La lista civica porterà le istanze sollevate dai residenti all’attenzione dell’amministrazione. “Intanto ci auguriamo che uno dei prossimi consigli comunali itineranti, nati anche su nostra sollecitazione, si svolga proprio a S.Anna – conclude SìAmoLucca -. Fra l’altro segnaliamo che non è stato ancora istituito il vigile di quartiere-polizia municipale di prossimità: speriamo si faccia al piu’ presto, perché gli abitanti lo vedono positivo per la sicurezza e per avere un punto di riferimento a cui rivolgersi: una figura che era prevista anche nel nostro programma elettorale. La vivibilità dei quartieri è fondamentale, così come la cura delle piccole e delle grandi cose.

 

Basterebbe poco sforzo da parte del Comune, che come al solito continua a non ascoltare i suggerimenti della persone. Non è ristrutturando un paio di immobili nell’ambito dei progetto quartieri social che si risolvono i problemi. Bisogna avere piuttosto un’idea complessiva di sviluppo e impegnarsi di più nella manutenzione dell’esistente”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com