SìAmoLucca a Ponte a Moriano: “I cittadini si sentono abbandonati, urgente un piano anti-degrado”

SìAmoLucca a Ponte a Moriano: “I cittadini si sentono abbandonati, urgente un piano anti-degrado”

PONTE A MORIANO – “Ponte a Moriano è una frazione abbandonata, dove il Comune non fa interventi: serve un piano urgente per strappare la zona al degrado”. E’ quanto emerso dalla prima tappa di “Un caffè con SìAmoLucca”, il tour che la lista civica fondata da Remo Santini ha iniziato in paesi e quartieri del territorio in coincidenza con la metà del mandato. Forte della rappresentanza di cinque esponenti in consiglio comunale, il movimento di opposizione che si colloca nell’area di centrodestra è partito con una campagna d’ascolto per dare voce ai cittadini e alle loro necessità.

 

“Gli abitanti di Ponte a Moriano chiedono una maggiore presenza dell’azione amministrativa, che pero’ non risponde alle sollecitazioni – si legge in una nota -. Innanzitutto c’è un problema di ordinaria e straordinaria manutenzione che purtroppo è inesistente. Strade, marciapiedi e muretti sono ridotti male, ma si segnalano anche problemi di maggior respiro come quello della sicurezza, con l’area sul retro del teatro che è diventata un luogo d’incontro in cui si sospetta spaccio di droga. Poi c’è la questione dello spazzamento che sta provocando disagi: nell’area centrale del paese, quando entra in azione il servizio non si puo’ parcheggiare fino alle 9 del mattino, mezzora in piu’ del precedente provvedimento che si era chiesto di cambiare. E cio’ provoca complicazioni per accompagnare i ragazzi e per le attività commerciali che si affacciano sulla piazza”. Tra le sollecitazioni fatte agli esponenti di SìAmoLucca (rappresentata sul posto oltre he da Santini anche dalla consigliera comunale Cristina Consani e dai membri del direttivo Lorenzo Natali e Giampiero Micheli) la necessità di ampliare il parcheggio principale che in alcuni giorni non è sufficiente, la necessità di lavori urgenti al cimitero in condizioni pessime, di isole ecologiche con tessera per i commercianti in modo da garantire decoro di fronte alle attività.

 

“Tra le segnalazioni raccolte anche la mancanza di punti luce – continua la nota di SìAmoLucca – la mancanza di uno spazio ricreativo per i giovani e la necessità di riaprire il servizio anagrafe nei locali dell’ex circoscrizione. Il Comune ha annunciato l’arrivo del vigile di quartiere, ma gli abitanti temono che sia previsto solo per fare multe e non prevenzione. Verificheremo. Infine la necessità di una risistemazione interna ed esterna del teatro, la borgata di Sesto trascurata, la nuova strada per il pastificio Mennucci non ancora aperta. Una valanga di questioni in sospeso, dunque, che fanno registrare ancora una volta il disinteresse dell’amministrazione per la periferia”. Il tour di SìAmoLucca toccherà nelle prossime settimane tutte le principali zone del territorio, in base ad un calendario che verrà comunicato al piu’ presto.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com