Ristrutturazioni edilizie: le detrazioni fiscali per il 2018

Ristrutturazioni edilizie: le detrazioni fiscali per il 2018

Anche per il 2018 gli interventi di recupero del patrimonio edilizio beneficiano di importanti agevolazioni fiscali sia quando si effettuano sulle singole unità abitative sia quando riguardano lavori su parti comuni di edifici condominiali.

Per i lavori effettuati sulle singole unità abitative è possibile usufruire della detrazione del 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2018, con un limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Sono inoltre previsti benefici importanti anche per quanto riguarda l’IVA applicabile. In questo caso le aliquote variano in base all’intervento.



 

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), residenti o meno nel territorio dello Stato. L’agevolazione spetta non soltanto ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese.

Gli interventi possono essere di manutenzione ordinaria, restauro o risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia.

Inoltre si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Per maggiori informazioni è possibile scaricare la guida dell’Agenzia delle Entrate (aggiornamento al febbraio 2018).

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com