Cecchetti, direttore di “Virtuoso & Belcanto”: “Lucca, un mondo di musica per la musica, senza limiti al meglio”

Cecchetti, direttore di “Virtuoso & Belcanto”: “Lucca, un mondo di musica per la musica, senza limiti al meglio”

LUCCA – Il pentagramma ci istruisce su un fatto non banale: i suoni sono ovunque, dentro e fuori gli spazi, sulle linee tracciate e su quelle immaginarie. Il mondo, attraverso l’idioma musicale, si presenta senza limiti, e nell’ illimite l’uomo è libero, nella libertà automaticamente più vicino all’altro, confratello dell’emozione che dà nutrimento, stimolo e catarsi. Una riflessione nata dalla conversazione con un musicista che con grande garbo ed intelligenza, sta offrendo a Lucca un Festival che sintetizza tre parametri: alta qualità artistica, accessibilità per il vasto pubblico, innovazione nei rapporti di frontiera internazionale. Il Festival è “Virtuoso & BelcAnto”, e lui è Riccardo Cecchetti.

 

 

 

Siamo alla seconda edizione, eppure la sensazione è che il concept e la natura di questo Festival siano state sempre parte della città di Lucca …

 

 

 

Il progetto e la sua formulazione hanno visto la partenza nel 2013, dal folto bagaglio di esperienze e lungo il suo cammino tutto è maturato velocemente… Sì, in qualche modo è vero, appartiene alla natura spontanea di Lucca. Una città dalla lunga tradizione di virtuosi, a partire da Boccherini, che hanno costituito e costruito la storia della musica italiana, europea e quindi mondiale. Un patrimonio che viene ancora riconosciuto più da chi ci osserva da fuori..

 

 

Ci osserva da fuori, ma molto spesso non approda nei nostri Festival, manchevoli, a volte, della qualità dalla quale non si può prescindere, anche perché il pubblico si educa secondo ciò che viene offerto…

 

 

 

Le eccellenze, anche italiane, conoscono e riconoscono il ruolo della storia italiana nella musica ( e non solo) ma vanno a suonare ad insegnare dove l’accoglienza e il rispetto per la cultura che promuovono è insindacabile. Con “Virtuoso & Belcanto” contribuiamo ad alimentare la cultura della collaborazione, invitiamo ad alzare le aspettative, perché Lucca se lo merita e lo sta già realizzando: non solo città, ma mondo di musica per la musica.

 

 

Maestro Cecchetti, lei nsegna musica da camera e fortepiano alla Scuola di Musica di Fiesole e tiene corsi di perfezionamento di pianoforte, fortepiano e musica da camera in Italia, Spagna e USA (Oberlin College). La caratteristica di “Virtuso & Belcanto” è, oltre all’offerta di concerti e alla inplicita promozione della città, il periodo di importantissima formazione e didattica musicale di alto perfezionamento, anche fuori dai canoni usuali, con docenti speciali, che forniscono slancio e stimolo….

 

Fulcro di Virtuoso & Belcanto è il suo ricco e articolato programma didattico di masterclass, nato per creare occasioni di formazione, conoscenza e collaborazione tra giovani musicisti e importanti personalità musicali provenienti dalle maggiori realtà artistiche e didattiche mondiali, dando allo stesso tempo un’occasione unica di confronto fra nuovi talenti internazionali. Tratto distintivo dei corsi di Virtuoso & Belcanto, che li rende unici nel panorama delle masterclass strumentali e cameristiche, è l’ampio raggio della formazione offerta agli studenti: nelle settimane di lavoro a Lucca i giovani musicisti saranno seguiti e “presi in carico” da tutti gli insegnanti dello strumento di riferimento, potendo così confrontarsi con modalità esecutive, tecniche di insegnamento e repertori diversi tra loro, per un arricchimento completo e a tutto campo.

 

 

In questa edizione abbiamo conosciuto la presenza dei docenti Boris Berman, Benjamin Schmid, Weiyi Yang, Marian Hahn, Jan Bjøranger, Luigi De Filippi, Maria Solozobova, Paul Cortese, Lars Anders Tomter, Sandro Meo….

 

Fra i nuovi docenti dell’edizione 2017 di Virtuoso & Belcanto ricordiamo: il leggendario violista Bruno Giuranna; il direttore artistico e leader della più importante Orchestra da Camera statunitense, la St. Paul Chamber Orchestra, il violinista Kyu-Young Kim; il direttore artistico della Scuola di Musica di Fiesole e del Concorso internazionale di quartetto d’archi di Bordeaux, Alain Meunier (violoncello); il direttore artistico del Festival di Stavanger, Christian Ihle Hadland (pianoforte). Saranno inoltre presenti altri importanti musicisti quali Torleif Thedéen (violoncello), Eszter Haffner (violino), Yejin Gil (pianoforte), Ilmari Hopkins (violoncello), insieme ai docenti del nuovo programma dedicato al contrabbasso Alberto Bocini, Gabriele Ragghianti e Ivan Zavgorodniy. Non è un elenco fine a se stesso, questi nomi sono frutto di uno sforzo incredibile di tutto lo staff, il successo del Festival insieme ai ragazzi, la prova che l’obiettivo che cercavamo è stato possibile raggiungerlo.

 

 

Quest’anno l’attenzione approfondita alla frontiera cinese

 

 

Un’attenzione dovuta, vista l’abbondanza di talenti, con il debutto europeo del pianista cinese Tim Zhang, vincitore di numerosi premi internazionali. Un privilegio per la città e il nostro Festival, che è parte integrante della città.

 

 

Ciò che sta riscuotendo consenso unanime è proprio il clima venuto a crearsi negli spazi cittadini, e nella percezione dei concerti…

Nostra intenzione è divulgare la cultura artistica internazionale dello scambio, dell’integrazione dei popoli, della bellezza e dell’importanza dell’educazione al linguaggio musicale come comprensione reciproca. Siamo orgogliosi del clima e della collaborazione che si è venuta a creare, speranzosi che là dove manca arriverà, e anche che la dedizione, la vocazione genuina, e il forte rispetto verso tutti, siano le strade da continuare a perseguire con  l’umiltà e la convinzione necessarie.

 

 

 

Nel ringraziare il Maestro Cecchetti ricordiamo che  Virtuoso & Belcanto, stasera, alla Casa del Boia, ore 21.30,  offre una nuova imperdibile occasione per fare esperienza della musica così come doveva suonare appena scritta, una vera e propria “esperienza classica” alla ricerca dei suoni ritrovati, dal sussurro del moderatore del fortepiano alla graffiante dolcezza delle corde di budello sfregate dall’archetto: insieme a Riccardo Cecchetti (fortepiano), Luigi De Filippi (violino) e Sandro Meo (violincello) – il Trio Voces Intimae – si esibiranno in concerto Eszter Haffner (violino), Sun-A Park (fortepiano), Louisa Woodfull-Harris (violino) e Patricia Gomez Carretero (viola), gruppo composito ed eterogeneo di concertisti dalle capacità musicali, tecniche e interpretative eccelse.
In programma, la Fantasia di fa minore per fortepiano a quattro mani op. 103 D940 di Franz Schubert, il Quartetto di Luigi Boccherini in mi bemolle maggiore op. 8 n. 3 G 167 (nei tempi Largo, Allegro, Tempo di Minuetto – Trio) e la Sonata per violino e pianoforte in si bemolle maggiore KV 454 di Wolfgang Amadeus Mozart (nei tempi Largo, Andante, Rondò. Allegretto).

 

Festival "virtuoso&belcanto" Lucca 2017

 

 

(La seconda edizione di Virtuoso & Belcanto è stata possibile anche grazie alla consulenza Jan Bjøranger, promossa e realizzata da Comune di Lucca, Associazione Voces Intimae e Teatro del Giglio, con il prezioso contributo di Fondazione Banca del Monte di Lucca, Tagetik, Guidi Car e Bechstein Pianoforti, e alla collaborazione di Fondazione Giacomo Puccini, Camera di Commercio – Lucca Promos, Opera delle Mura, Associazione Lucchesi nel Mondo, Liceo Musicale “A. Passaglia”, Fondazione Scuola di Musica di Fiesole, Scuola di Musica Sinfonia, Atelier Ricci, Animando, Cluster, Mmad, DìTv, Via Francigena entry point. )

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com