Partito il day service diabetologico: un servizio in più all’ospedale Versilia

Partito il day service diabetologico: un servizio in più all’ospedale Versilia

logo usl NOVERSILIA – Il diabete rappresenta una patologia gravata da numerose e severe comorbidità spesso asintomatiche fino agli stadi più tardivi della malattia. La diagnosi precoce e la tempestiva presa in cura dei pazienti affetti da complicanze è un obiettivo fondamentale della diabetologia per prevenire l’incidenza di gravi problematiche a cui è legata la morbidità e mortalità dei pazienti. Questi  problemi, che riguardano principalmente lo sviluppo di complicanze micro e macro-vascolari, richiedono un approccio multidisciplinare.

Per questo nell’ambito dell’unità operativa complessa di Diabetologia aziendale diretta da Graziano Di Cianni, nella Diabetologia dell’ospedale Versilia, diretta da Stefania Bertoli, con le colleghe Sabrina Cosimi e Margherita Occhipinti, è partito il 1° ottobre scorso il Day Service, che consolida attività già in atto e crea nuovi percorsi di ambulatori congiunti.

 

 

Il Day Service (su indicazione specialistica per casi critici, scompenso, esordi complicati) è articolato in due settori:  stadiazione complicanze Diabete Mellito e piede diabetico.

Per la stadiazione delle complicanze si avvale della collaborazione del direttore della Cardiologia Giancarlo Casolo,  del direttore della Nefrologia (e capoarea malattie dismetaboliche e renali)  Vincenzo Panichi, del direttore della Diagnostica per immagini Claudio Vignali e del direttore dell’Oculistica Andrea Vento.

Grazie al supporto infermieristico, vengono prenotati i vari accertamenti necessari per l’inquadramento delle problematiche connesse alla patologia diabetica (valutazione cardiologica, nefrologica, oculistica, vascolare periferica) e questo consente al paziente, in pochi accessi, di completare l’iter diagnostico ed avviare i percorsi terapeutici più idonei.

 

 

Per quanto riguarda il Day Service per piede diabetico il percorso si amplia, oltre alle collaborazioni già citate, con il direttore della Chirurgia vascolare dell’ospedale Apuane Giovanni Credi, con il direttore dell’Ortopedia del Versilia Mario Manca, con il direttore delle Malattie infettive di Livorno (e capoarea Apparato digerente) Spartaco Sani.

Sono inoltre presenti percorsi dedicati con il direttore del Pronto soccorso e Medicina d’urgenza Giuseppe Pepe, e con il direttore della Medicina Plinio Fabiani, per i casi più gravi che necessitano di ricovero.

Con il Day Service il paziente, con un minimo numero di accessi nell’arco di un mese al massimo, può eseguire tutte le valutazioni necessarie a giungere ad una diagnosi più completa e ad una più adeguata terapia.

 

 

Le nuove linee guida redatte dalla società europea di diabetologia (EASD) alla luce dei risultati di alcuni trial (ricerche condotte per raccogliere dati su efficacia e sicurezza dei farmaci) che hanno dimostrato un marcato effetto protettivo di alcuni nuovi farmaci sia sul cuore che sul rene, incoraggiano i diabetologi a scegliere le terapie più appropriate in base al rischio cardiovascolare dei pazienti e non soltanto in base ai valori glicemici. La presenza di problemi oculari così come della malattia renale cronica, sono a loro volta fattori di rischio importanti. Un corretto inquadramento delle problematiche dei pazienti diventa dunque indispensabile non solo per poter essere tempestivi nelle eventuali terapie ma anche per potermigliorare la prognosi trattando la patologia diabetica con maggior appropriatezza.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com