Nuovo appuntamento con l’Anfiteatro dei libri. Feste e Carnevale a Lucca tra 700 e 800 nelle letture alla radio

Nuovo appuntamento con l’Anfiteatro dei libri. Feste e Carnevale a Lucca tra 700 e 800 nelle letture alla radio

LUCCA – Continuano gli appuntamenti dell’ “Anfiteatro dei libri. Letture alla radio al tempo del coronavirus”, iniziativa promossa da Pacini Fazzi editore Radio Duemila e Fondazione Banca del Monte di Lucca che nello spazio di circa mezz’ora propone letture tratte da classici lucchesi. Oggi, martedì 24 marzo, alle ore 15,30 sulle frequenze 99.20 e sul sito www.radioduemila.com appuntamento con Le letture selezionate da Dino Braga dai volumi di Cesare Sardi, Vita lucchese nel Settecento uscito in prima edizione nel 1904, ristampato da Pacini Fazzi nel 1969 e proprio quest’anno nuovamente edito con prefazione di Paolo Bolpagni e dai Diari di Casa Mansi. Balli, serate e ricevimenti dal 1892 al 1947, a cura di Rosanna Morozzi e Patrizia Giusti Maccari.

 

Cesare Sardi nel suo libro ci regala un affresco della società lucchese del ‘700 soffermandosi anche sui divertimenti, sui ricevimenti, sui festeggiamenti del Carnevale. I Diari di casa Mansi riportano la trascrizione del Diario redatto da Raffaello Mansi che appunta e descrive tutte le serate tenute a Palazzo Mansi prima della vendita allo Stato e alla sua conseguente trasformazione in Museo.
Letture che ci faranno entrare e anche assaporare dato che i volumi riportano anche i raffinati menu abbinati ai balli e agli intrattenimenti nelle feste più esclusive nelle quali si dilettava la nobiltà lucchese fra il Settecento ed il Novecento.

 

Sarà Dino Braga, professore, Preside operatore culturale a selezionare i brani del volume e a condurre le letture introdotte da Francesca Fazzi dell’omonima casa editrice e ideatrice del progetto.

“L’anfiteatro dei libri – afferma l’editrice – vuole rivolgersi a tutti i cittadini lucchesi in questo difficile momento costretti in casa, augurandoci che questa semplice iniziativa possa contribuire non solo a far passare piacevolmente le lunghe giornate in casa, ma anche stimolare il senso di appartenenza, l’amore per il territorio e la sua storia, non rinunciando alla socialità che la lettura condivisa può garantirci stimolando ricordi comuni, memorie, affetti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com