Noi per Lucca di Santi Guerrieri: “La sovranità torni ai lucchesi”

Noi per Lucca di Santi Guerrieri: “La sovranità torni ai lucchesi”

LUCCA – Marco Santi Guerrieri, storico, oramai ex portavoce di Fratelli d’Italia, – il partito nato sotto la guida di Giorgia Meloni nel 2012 -, dopo aver annunciato le sue dimissioni il 10 gennaio scorso e una sua candidatura autonoma a sindaco di Lucca, è pronto a dare battaglia con un nuovo movimento civico “Noi per Lucca”.

 

“Il nostro logo rappresenta la città – ha spiegato il neo candidato sindaco -, c’è un’immagine stilizzata di Lucca con sotto uno spazio bianco a disposizione di quella cittadinanza attiva che produce reddito, che potrà scrivere ciò che ritiene debba essere fatto, ciò che reputa sia giusto per l’intera collettività, e noi a quello ci atterremo, perchè è giusto che la sovranità torni ai cittadini lucchesi, che la esercitino senza condizionamenti piovuti dall’alto”.

 

Capisaldi del movimento, oltre al già citato ritorno di sovranità alla popolazione, una maggiore sanità e una lotta più feroce all’immigrazione:

 

“Da troppo tempo ormai sono state sottratte risorse al welfare, i servizi sanitari sono costantemente diminuti sotto l’amministrazione Tambellini, il pronto soccorso è al collasso, entrare dentro a volte significa aspettare ore infinite per fare una semplice Tac, e alla questione migranti deve essere posto un freno; ritengo lecito che chi fugge dalla guerra abbia assistenza ma questo sussidio deve essere legato al pericolo di incolumità personale, la Croce Rossa con oltre 220 migranti genera introiti che superano i milioni di euro, troppe poi le cooperative rosse che si spartiscono un giro d’affari estremamente redditizio, oltre al vecchio progetto di accoglienza voluto dal centro sinistra nel 2015, a favore dei Rom o Sinti, di quasi 2 milioni; è necessario che la priorità sia data ai cittadini lucchesi, quegli invisibili che vivono ai margini e che al Pd non interessano”.

 

Qualora venisse eletto sindaco, è sulla più stretta vicinanza alle periferie, alla “Lucca fora”, uno dei temi ai quali si dedicherebbe Santi Guerrieri:

 

“L’attuale giunta guarda soltanto agli interessi del centro storico, dimenticandosi volontariamente di quei quartieri come Sant’Anna, San Concordio, e la zona dell’oltre Serchio, – con la casina Rossa e il relativo parcheggio in preda al più desolante degrado, pieno di eternit, e nonostante i miei continui appelli vige nel più completo abbandono -, da sempre agli antipodi rispetto alle idee del centro sinistra, il nuovo sindaco deve essere invece il primo cittadino di tutta Lucca, anche e soprattutto di quella in cui il consenso non è radicato”.

 

Uno sguardo poi al tema delle alleanze, all’interno del frastagliato panorama politico che anima il centro destra:

 

“Io gioco da solo – ha precisato -, adesso ci sono Altero Matteoli e Marcello Pera che hanno il potere di condizionare le decisioni della città, fanno male, a Lucca però manca un vero ricambio generazionale, c’è carenza di novità, auspico e mi auguro che il centro destra trovi una soluzione che porti ad unirsi, che si metta insieme, io intanto c’ho messo la faccia, ma sono disposto a fare un passo di lato, non certo indietro, nell’eventualità che si trovi una soluzione condivisa, aperta a tutti, in maniera anche trasversale”.

 

In questo nuovo progetto civico Santi Guerrieri sarà affiancato da Valerio Biagini, ex portavoce Fdi per Altopascio e Francesco Lucchesi, per Capannori.

 

Quest’ultimo ha voluto manifestare il proprio sotegno ai progetti di “Noi per Lucca”:

 

“Capannori fino agli anni ’70 era una parte di Lucca, per questo i due destini non sono scindibili, ciò che succede al capoluogo ha ripercussioni su tutta la Piana, con questo movimento vogliamo mettere la città al centro, di nuovo, la sinistra ha fallito, ha tolto le Province ma solo sulla carta, ha svuotato incarichi e creato confusione su chi deve ottemperare a determinate funzioni, di effettivo ha tolto solo il voto ai cittadini, noi ci siamo battuti in passato anche affinché l’attuale caserma dei Vigili del Fuoco fosse spostata per far posto alla cittadella della Salute, per evitare la costruzione del San Luca, la nostra è stata una lunga battaglia persino verso la Regione, quando negli anni’90 Lucca era considerata una periferia brutta, satellite rispetto ai poli ospedalieri di Pisa, Firenze e Siena”.

 

Una partecipazione che coinvolgerà il territorio in prima persona con: “l’apertura di un sito web e una pagina facebook con i quali interagire direttamente con i cittadini, tra 15, 20 giorni inizierò poi, con l’aiuto di una ventina di nuove leve, un ‘viaggio’ nel cuore di Lucca per comprendere dalle voci degli artigiani, dei commercianti, di coloro che vivono del frutto del proprio lavoro, quali sono le priorità di cui ha veramente bisogno Lucca”, conclude Guerrieri.

tmbellini vattene

12 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

12 Commenti

  • Santi Guerrieri Stattene a casa
    24 gennaio 2017, 11:54

    Sembra Cetto Laqualunque… povera Lucca..

    RISPONDI
  • Marco
    24 gennaio 2017, 14:19

    il "Noi" si riferisce alle due persone della foto?

    comunque la scritta sul logo del partito "Tambellini vattene" è tra le cose più ridicole che abbia mai visto

    RISPONDI
  • dragone
    24 gennaio 2017, 17:26

    dico ma se e’ uscito da FRATELLI D’ITALIA non poteva fare cosa piu’ seria per riunire invece di dividere la destra a LUCCA E DISPERDERE VOTI..e candidarsi con casapound nelle sue liste portando voti a BARSANTI ? invece ognuno che fuoriesce da un partito ne crea un altro nuovo !!..

    RISPONDI
  • Salvo
    24 gennaio 2017, 18:48

    C’erano più tricolori che persone!

    RISPONDI
    • Marco Santi Guerrieri @Salvo
      24 gennaio 2017, 22:29

      Giano, credimi, non hai proprio capito niente, ho parlato di Welfare e sovranita’ , proprio ti rifiuti di comprendere o forse ci provi a non capire?

      RISPONDI
  • Giano
    24 gennaio 2017, 21:45

    Meno militanza hanno al seguito più cercano di portsr via voti alla vera destra..con iniziative pecorecce come questa..poi ora tutti cavalvan la solita litania anti migranti..come fosse un unico problema per italiano..poi che cerchi le priorità dei commercianti e basta..mahhh cerca solo voto dei commercianti..aspetta fuori dai discount i pareri dei clienti cittadini..dei disoccupati..si chi non arriva fine mese le famiglie dei disabili psichici e fisici..dei vecchi soli anbandonati in case riposo…lui ha priorità commercianti e basta..da commerciante …ripeto questa sua uscita crea ancora un mini partitino inutile con voti suoi clientelari che chissà cosa gli daranno un consigliere due forse al massimo…e cosi farà vincere Tambella che gode di queste divisioni da zero virgola tra la destra..

    RISPONDI
  • marco santi guerrieri
    24 gennaio 2017, 22:32

    Salvo, capisco il tuo disappunto , ma forse l’hai sparata li tanto per dire , forse non hai ben compreso che si trattava di una conferenza stampa, per i soli addetti giornalisti, se poi Nazione, Tirreno, Lo schermo,Lucca in diretta, La gazzetta di Lucca , verde Azzurro oltre a DILuccaTv e NoiTv fosse poca cosa, be allora lasciatelo dire vivi su un altro pianeta.

    RISPONDI
  • Marco Santi Guerrieri
    24 gennaio 2017, 22:35

    Dragone, e perche’ dovrei portare i voti a Barsanti? Potrebbe farlo invece nei miei confronti. Circa Casapound, grazie, non mi interessa.

    RISPONDI
  • FRANCHINO
    24 gennaio 2017, 23:34

    a me pare che CASAPOUND sia un bel movimento ben definito in ITALIA e specie a LUCCA ha sempre combattuto contro immigrazione incontrollata ed altre battaglie sociali MOLTO forti AGGREGANDO MOLTI GIOVANI E NON con risposta di tanti militanti ..il signor SANTI GUERRIERI con tutto rispetto ha sempre avuto seguito scarso anche quando venne storace al mai mai c’eran tre gatti, IN PAIZZA SAN FRANCESCO poi venne con tre bandiere casapound lucca riempi’ la piazza …ora che si creda davvero che casapound porti a lui i voti e’ l’ultima davvero..come umilta’..che dire..non e’ riuscito ad imporsi IN Fratelli d’ITALIA ora vorrebbe anche correre da solo mahhhhhhhhh buona fortuna…per il suo ennesimo movimentino di cui si mette a capo

    RISPONDI
  • Destra Lucchese
    25 gennaio 2017, 00:08

    Su lagazzetta di Lucca parla anche della collaborazione del mitico Da Prato ex candidato di Pescaglia come sindaco anni addietro con forza nuova qui non lo nomina…come mai..e’ un valido camerata

    RISPONDI
  • Fabiana
    25 gennaio 2017, 10:13

    Dopo poco aver lasciato fditalia e candidarsi a sindaco mi pare un bel tradimento politico per chi crede nel progetto della Meloni troppo facile sfruttare conoscenze e voti di chi crede nella Meloni…un passo più lungo della gamba

    RISPONDI
  • Paride
    27 gennaio 2017, 11:32

    Ora con la storia delle tessere gridata alla fuoriuscita da fdi ha raggiunto il limite della decenza…tutto per fare notizia..ora che e’ in un angolino

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com