Montramito adesso ha le basi per un futuro di crescita e sviluppo

Montramito adesso ha le basi per un futuro di crescita e sviluppo

MASSAROSA – Nasce la nuova Area Industriale di Montramito. Partiti i lavori di sbancamento della torba indispensabili per la realizzazione di nuovi capannoni, che daranno la possibilità di un aumento sostanziale della zona con conseguente crescita occupazionale.

 

Un percorso che l’amministrazione Mungai ha sostenuto fin dal primo mandato dando a quest’area tutte le infrastrutture ed i servizi mancanti, che di fatto hanno reso possibile pensare ad uno sviluppo della principale area produttiva del territorio: la nuova viabilità (via Duccini e via del Brentino), il nuovo acquedotto, il potenziamento della linea elettrica, la rete primaria del gas e la fognatura, la sistemazione via dei Fondacci, via delle Palafitte e via delle Cannelle. Oltre a tutta una serie di opere, concertate con tutti gli enti sovracomunali, attraverso le quali si è garantita la mitigazione del rischio idraulico, premessa indispensabile ai nuovi insediamenti.

 

Più di 25 milioni di euro in questi dieci anni – commenta il Sindaco Franco Mungaiper rendere operativa un’area che altrimenti non avrebbe avuto futuro. Adesso invece nascono nuove realtà che si trasformeranno in opportunità di lavoro, di crescita e di sviluppo per tutto il territorio”.

 

Si è trattato di un lavoro costante su quest’area – conclude il consigliere delegato Raffaello Gianniniche ci ha visti impegnati a vari livelli, compreso il ministero dell’ambiente coinvolto in numerosi incontri ed un tavolo tecnico nazionale”.

 

Per facilitare interventi dei nuovi insediamenti nelle zone di trasformazione – spiega l’assessore all’urbanistica e all’edilizia Damasco Rosi abbiamo modificato quanto previsto nei piani attuativi rispetto alle aree e alle opere di urbanizzazione da cedere, riducendole dal 40% al 10% minimo previsto da decreto ministeriale. Inoltre siamo andati ad estendere la possibilità di rateizzare il pagamento degli oneri di urbanizzazione”.

 

Ultimo passaggio la no tax area – spiega l’assessore al Bilancio Stefano Natalistiamo lavorando con gli uffici alle nuove linee guida per rendere possibili le agevolazioni per le aziende che sceglieranno di insediarsi nell’area industriale, nei primi tre anni e con obbligo di restare almeno dieci nella zona”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com