“Michelangelo contemporaneo del futuro”. Se ne parla venerdì alle Scuderie Granducali con esperti e storici di caratura internazionale

“Michelangelo contemporaneo del futuro”. Se ne parla venerdì alle Scuderie Granducali con esperti e storici di caratura internazionale

SERAVEZZA – Michelangelo oltre il proprio tempo: la religione, la poesia, l’estetica. Sono i temi del convegno di studi “Michelangelo contemporaneo del futuro” che Seravezza ospita venerdì 6 dicembre dalle 9 alle 13 alle Scuderie Granducali (ingresso libero). Il seminario, organizzato dal Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini (Cisesg) in collaborazione con il Comune di Seravezza e la Fondazione Terre Medicee, rientra nelle celebrazioni per i 500 anni della presenza in Versilia del più grande fra i maestri del Rinascimento. Di prestigio assoluto i nomi dei relatori, iniziando da quello del professor Massimo Firpo dell’Università di Torino, uno dei massimi storici italiani, già docente alla Scuola Normale di Pisa, membro dell’Accademia delle Scienze di Torino e dell’Accademia Nazionale dei Lincei. A lui il compito di aprire il seminario con una prolusione volta ad approfondire il problema sulla religione di Michelangelo. Gli altri interventi saranno a cura del professor Gandolfo Cascio dell’Università di Utrecht, del professor Giorgio Masi dell’Università di Pisa e del professor Gerardo De Simone dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. Coordinerà i lavori la professoressa Daniela Marcheschi, direttore scientifico del Cisesg.

 

«L’Amministrazione Tarabella punta sulla qualità dell’offerta culturale e lo fa sostenendo con convinzione realtà dinamiche e feconde come il Cisesg», dichiara l’assessore alla promozione e valorizzazione del territorio Giacomo Genovesi. «Questo convegno, probabilmente il contributo culturale più importante del 2019 nel quadro delle celebrazioni michelangiolesche in Versilia, ne è la prova. Un evento di grande rigore scientifico, qualificato, sostenuto da prestigiose istituzioni italiane ed estere e allo stesso tempo aperto al grande pubblico, per offrire un contributo di conoscenza su Michelangelo che resti come valore della comunità, nel bagaglio culturale dei nostri studenti, dei nostri insegnanti e di tutti i cittadini. Le porte delle Scuderie Granducali saranno aperte venerdì a tutti coloro che vorranno partecipare».

 

Ecco il programma dei lavori. Aprirà come detto il professor Massimo Firpo con la relazione dal titolo “Qualche precisazione su Michelangelo e gli spirituali”. Seguiranno gli interventi del professor Gandolfo Cascio (“Le Rime di Michelangelo fra gli scrittori: Montale e Testori”) e del professor Giorgio Masi, autore del saggio “Michelangelo Buonarroti. Rime e lettere” edito nel 2017 da Bompiani (titolo della sua relazione: “Michelangelo nuovo Apollo la poesia delle cose”). Chiuderà il seminario il professor Gerardo De Simone con un interessante parallelo fra il Buonarroti e uno dei grandi maestri del Quattrocento, Giovanni da Fiesole (“Il delicato e il terribile, ovvero l’attrazione degli opposti: note sul Beato Angelico e Michelangelo”).

 

Il convegno “Michelangelo contemporaneo del futuro” è organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale di Studi sulle Letterature Europee (Cisle), il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa, l’Università di Utrecht, l’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Festival Premio Lussu e la Biblioteca comunale “Sirio Giannini” di Seravezza. Gode inoltre del patrocinio e del finanziamento del Ministero dei Beni e della Attività Culturali (Direzione generale Biblioteche ed Istituti culturali) ed è accreditato presso il MIUR dall’Ufficio Scolastico IX di Lucca e Massa Carrara.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com