Mercato del Carmine: a marzo fine dei lavori e inizio del bando per la destinazione

Mercato del Carmine: a marzo fine dei lavori e inizio del bando per la destinazione

LUCCA – Conto alla rovescia per il Mercato del Carmine: il termine dell’imponente lavoro di ristrutturazione e messa in sicurezza è destinato a terminare nel mese di marzo.

 

A quel punto, la struttura ‘fisica’ del Carmine sarà completamente messa in sicurezza: contrafforti per consolidare l’esterno, scavi per rafforzare le fondamenta e, a quel punto, un intervento anche sul campanile, faranno sì che il mercato cittadino possa vivere una sua seconda vita.

 

Ma sarà a quel punto che inizierà la vera sfida per l’amministrazione Tambellini: come riempire questo meraviglioso contenitore rinnovato?

 

Le idee, al momento, sono tante, ma ancora poco chiare: «Stiamo lavorando in queste settimane – spiega Valentina Mercanti, assessore alle Attività produttive e sviluppo economico – alla messa a punto del bando per definire al meglio le caratteristiche che avrà il Mercato del Carmine. Sicuramente sarà un luogo di commercio e di valorizzazione dei prodotti locali».

 

Il bando sarà pronto a marzo, in concomitanza con la fine dell’intervento, «in modo da poter partire subito anche con questa importante parte dell’intervento di valorizzazione di una delle strutture più importanti del centro storico», sottolinea Mercanti.

 

E, sul tema, interviene anche il sindaco Alessandro Tambellini: «Credo che, sebbene il bando sia ancora in fase di definizione, vi sarà una parte dedicata all’artigianato locale», sottolinea Tambellini.

 

 

1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • AMMONIO
    3 gennaio 2018, 01:35

    Faccio un sincero in bocca al lupo al progetto Carmine…certo la battuta non posso evitare di farla ….per senso dell’umorismo sia chiaro!

    Meglio tante idee poco chiare, che poche idee poco chiare…..

    RISPONDI

.

Newsletter