Menesini: “La riforma delle Province non ha funzionato e ci sono cose urgenti da risolvere”

Menesini: “La riforma delle Province non ha funzionato e ci sono cose urgenti da risolvere”

LUCCA – “La riforma delle Province non ha funzionato e ci sono cose urgenti da risolvere. È necessario intervenire. Per questo cogliamo con favore l’annuncio del Sottosegretario Achille Variati di richiesta di una delega collegata alla Nota di aggiornamento al Def per la revisione del Testo Unico degli Enti Locali“.

 

Lo ha detto il presidente della Provincia di Lucca e presidente di UPI Toscana, Luca Menesini, intervenendo oggi – mercoledì 2 ottobre – al Festival delle Città in corso a Roma.

 

Le Province hanno funzioni essenziali – ha sottolineato Menesini -: si occupano del 70% della rete di strade nazionale e di 7.400 scuole superiori: garantire la sicurezza di questi luoghi e assicurare questi servizi è essenziale. Chi è alla guida di questi enti dev’essere messo nelle condizioni di amministrare. Occorre chiarire le funzioni e assicurare risorse certe, riportando l’ambito regionale alla legislazione e controllo, mentre vanno valorizzate funzioni come quella della Stazione Unica Appaltante su cui ormai le Province si sono specializzate. Se uno degli obiettivi della riforma era il rafforzamento dei Comuni, allora questa è fallita: anzi, i Comuni sono stato indeboliti e le Regioni rafforzate. Questi sono i temi che vanno affrontati anche in vista dell’attuazione dell’autonomia differenziata. Le Province sono città territoriali, hanno il compito di assicurare a tutti i cittadini dei territori il diritto alla pari dignità. Dai territori può partire la spinta per riorganizzare il Paese. Noi abbiamo grandi aspettative“.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com