Lucca protagonista di una due giorni dedicata alla European Football Week Special Olympics

Lucca protagonista di una due giorni dedicata alla European Football Week Special Olympics

LUCCA – A Lucca, si sono appena concluse, le due giornate (30 e 31 maggio) dedicate alla European Football Week Special Olympics. Una manifestazione di sport inclusivo che nasce per la prima volta nel 2000 con la partecipazione di 15 Paesi europei tra cui l’Italia. Oggi i paesi coinvolti sono 50, ma l’obiettivo rimane lo stesso: tutti gli atleti in campo devono avere l’opportunità di dimostrare le loro abilità: capacità e talenti. In Italia la XIX European Football Week ha il patrocinio della FIGC, della Lega Serie A, della Lega B, della LND, dell’AIA e dell’AIC. Nell’evento vengono organizzate partite di calcio ed iniziative dedicate in tutta Italia, con oltre 3500 partecipanti, tra atleti con e senza disabilità intellettiva. E la nostra città, anche quest’anno Lucca ne è stata protagonista e condividendone l’ideali, il Polo Scientifico Professionale Fermi – Giorgi, in collaborazione con la Lucchese Libertas Calcio Femminile e Special Olympics Team Lucca “Allegra Brigata”, si è fatta promotrice dell’organizzazione dell’“European FootBall Week – Tappa Città di Lucca”. 

 

<<Sono state due mattinate – racconta il direttore provinciale Special Olympics prof.ssa Claudia Maioranoquelle appunto del 30 e 31 maggio tenutesi presso il centro sportivo “Acquedotto”, trascorse in un clima di gioco inclusivo e di condivisione di vari momenti. Come in tutti gli eventi Special Olympics è stato rispettato il tradizionale Protocollo Olimpico: dalla sfilata di tutti i partecipanti, l’ingresso in campo delle bandiere dell’Europa, dell’Italia e di Special Olympics, l’accensione del tripode, i giuramenti di atleta e arbitri, l’inno nazionale e per finire la proclamazione dell’apertura ufficiale dei giochi effettuata dalle istituzioni presenti. Poi siamo è entrati nel vivo dell’evento: ad alternarsi sul rettangolo verde, in un torneo di calcio A5 unificato, secondo il regolamento Special Olympics, circa 200 studenti per ogni data di nascita, divisi in squadre unificate, composte da atleti e atleti partner, con la partecipazione dei ragazzi sportivi del team lucchese Special Olympics Lucca, parallelamente sono stati organizzati percorsi di avviamento al gioco del calcio con la collaborazione di studenti del Liceo Sportivo Fermi. Le partite hanno presentato le stesse dinamiche di ogni altra competizione, ciò che è cambia è la filosofia che vi è alla base: tutti vincono perché tutti hanno partecipato e dimostrato le proprie capacità senza limiti alcuni>>. 

 

La manifestazione si è conclusa con la cerimonia di chiusura dei giochi: premiazioni e consegna dei riconoscimenti. In particolare la premiazione ha rappresentato un momento solenne che tutti gli atleti sicuramente porteranno nel cuore. 

 

Gli organizzatori tengono inoltre a ringraziare tutti quanti si sono adoperati per la riuscita delle due giornate di sport inclusivo, in particolare le scuole superiori partecipanti: Isi Fermi, Isi Giorgi, Isiss della piana di Lucca, L.S. Barsanti e Matteucci di Viareggio; le scuole medie partecipanti: Carlo del Prete, Carducci, Piaggia, Seravezza, Buonarroti, S. Leonardo, Chelini; la Misericordia di Lucca e di S. Gemma; la Lucchese Femminile Libertas nelle persone di Filippo Del Carlo (Responsabile Tecnico Settore Giovanile Libertas) e Verdinelli Genny (Responsabile Organizzativo Settore Giovanile Libertas), Aiac Associazione Italiana Allenatori di Calcio il presidente nazionale Renzo Ulivieri, il presidente AIAC onlus Marcello Mancini, Elena Bruno Referente AIAC Calcio femminile regione Toscana, l’Asd Minicar di Alberto Ceragioli.

 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com