Lucca: la Psicologia ospedaliera al centro di un confronto tra professionisti

Lucca: la Psicologia ospedaliera al centro di un confronto tra professionisti

LUCCA – importanti professionisti dell’Azienda USL Toscana nord ovest e di altre Aziende sanitarie hanno partecipato come relatori e moderatori  all’incontro “Psicologia ospedaliera 2.0 – Il corpo che parla” che si è svolto oggi (sabato 12 ottobre 2019) nel complesso di San Micheletto a Lucca.

Nel corso della giornata sono stati approfonditi temi di grande rilevanza come la  psiche tra salute e malattia, la funzione della psicologia ospedaliera o le potenzialità della valutazione neuropsicologica.

 

 

L’apertura dei lavori è stata affidata alla psicologa Patrizia Scarsini, direttrice  fino alla fine di settembre della struttura di Lucca, e ad Enrico Capochiani, direttore di Ematologia a Livorno.

Hanno poi parlato il direttore della  Psicologia Ospedaliera dell’Azienda Ospedaliera di Terni  David Lazzari e la responsabile della Psicologia di Massa Carrara Anna Lalli.

 

 

Dopo gli interventi della psicologa ospedaliera di Lucca Stefania Tocchini, della psicologa ospedaliera di Massa Michela Zanetti e della responsabile delle cure palliative della Lunigiana Antonella Battaglia,  sono stati organizzati tre workshop paralleli, seguiti da altri professionisti della sanità di area vasta e non: “Equipe multidisciplinare in oncoematologia: complessità e risorse” con Lucia Da Valle e Francesca Dazzi; “Il neuropsicologo oggi: fra limiti e possibilità” con Lucia Picchi e Sabrina Danti; “Il paziente di fronte alla prospettiva della malattia cronica” con Cecilia Sordi, Viviana Fini, Simona Ceccanti e Francesca Caputo.

Il convegno è stato chiuso da una discussione plenaria.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com