Le richieste Cna per la fatturazione elettronica dopo gli incontri di Lucca e Viareggio

Le richieste Cna per la fatturazione elettronica dopo gli incontri di Lucca e Viareggio

LUCCA – Soppressione dello split payment, del reverse charge, della comunicazione trimestrale delle IVA e di chiarimenti sulla tempistica dell’obbligo di fatturazione. Oltre a velocizzare il rimborso dell’IVA.
Sono queste le richieste che la Cna considera necessarie in vista dell’obbligo della fatturazione elettronica per le imprese.
Lo ha detto il vice presidente provinciale Marco Magnani negli incontri che l’associazione ha svolto a Lucca e a Viareggio per approfondire il tema di fronte ad un centinaio di imprese.

 

«E’ indispensabile inoltre – ha confermato Magnani – prima di procedere all’avvio della procedura, avere un periodo adeguato di sperimentazione e di test, al fine di scongiurare il rischio che si blocchi rendendo impossibile l’arrivo delle fatture a destinazione e il relativo incasso».

 

Il periodo transitorio e non sanzionato è stato richiesto anche da Brunella Bini, direttrice del CAFCNA-Lucca. Negli incontri con le aziende sono state illustrate anche le principali novità della normativa e le soluzioni informatiche del servizio di Cna per gestire la compilazione, l’emissione, la ricezione e la conservazione delle fatture elettroniche fra imprese.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com