L’augurio e il saluto di Tambellini per il primo giorno di scuola

L’augurio e il saluto di Tambellini per il primo giorno di scuola

LUCCA – Care ragazze e ragazzi, vi saluto con affetto.

Parte il nuovo anno scolastico con l’entusiasmo e la trepidazione che offre la vostra giovane età. Sarete felici di ritrovare compagni di studio o di conoscerne di nuovi. Avrete il timore di misurarvi con nuove materie e vecchi e nuovi insegnanti e

 

La scuola è il primo mattone della nostra società, è il luogo dove nascono e maturano i cittadini di domani, dove si scopre il valore della cultura: solo la conoscenza dona la vera libertà a uomini e donne.
In questi giorni ho incontrato un signore afroamericano di 94 anni, Ivan J. Houston, che ha fatto parte della 92esima Divisione Buffalo: la Divisione che liberò Lucca dai nazi-fascisti 75 anni fa.
Ivan ci ha raccontato un paradosso: lui e i suoi commilitoni ci restituirono a caro prezzo la libertà senza essere completamente liberi in patria, perché neri, segregati e discriminati. La sua storia di abnegazione e coraggio ci racconta di come testardamente, rientrato negli USA, abbia voluto proseguire gli studi e alla fine si sia laureato a Berkeley, divenendo poi amministratore delegato di una delle più importanti aziende fondate da afroamericani negli Stati Uniti e contribuendo così al logoramento e alla caduta di quei muri razziali e culturali che macchiavano una delle più importanti democrazie del mondo.

 

Oggi non occorre essere eroi di guerra per difendere i valori della libertà, della cultura, per comprendere l’importanza delle scelte e la complessità del mondo e della società in cui viviamo.
Serve rettitudine, senso critico per affrontare i nuovi pericoli portati dai mezzi sproporzionatamente potenti e veloci che ha a disposizione l’uomo.
Senza il lume della ragione, senza i principi del bene comune e della difesa dei deboli quei mezzi possono condurci al disastro. Il mondo degli adulti è un luogo imperfetto dove i cattivi esempi abbondano e dove molti, sbagliando, screditano l’autorevolezza dell’istruzione. Voi però avete la possibilità di scegliere e seguire gli esempi migliori di donne e uomini che hanno contribuito e contribuiscono ancora oggi al progresso e al benessere della nostra società: penso a quelli come Ivan J. Houston; penso a quelli, e sono tanti anche in Italia, che si sono battuti per un mondo migliore, di libertà, giustizia e uguaglianza, impegnati nella costruzione della democrazia, della Repubblica e della Costituzione italiana. E penso anche a coloro che oggi senza chiedere nulla in cambio rendono l’Italia, l’Europa, il mondo un luogo più unito e solidale.

 

Un pensiero e un caloroso saluto ai genitori, agli insegnanti e al personale non docente delle scuole, tutti coinvolti nella responsabilità educativa dei nostri figli: dalla vostra e nostra reciproca fiducia e dalla vostra e nostra stretta collaborazione dipende gran parte della riuscita della missione formativa della scuola.

 

Buon anno scolastico e buon lavoro a tutti.

Il sindaco Alessandro Tambellini

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com