La settimana mondiale del Cervello: un successo organizzativo per la Società Medico Chirurgica Lucchese

La settimana mondiale del Cervello: un successo organizzativo per la Società Medico Chirurgica Lucchese

LUCCA – Grande soddisfazione per le Associazioni ed Enti che si sono coordinate per organizzare a Lucca gli eventi della settimana del Cervello, un’iniziativa mondiale che da alcuni anni focalizza divulgazione e informazione scientifica sulle tematiche legate al funzionamento del nostro organo forse piu’ delicato: il nostro cervello.

 

Le quattro Associazioni Società Medico Chirurgica Lucchese (SMCL), la Fondazione Mario Tobino, l’Associazione Lucchese Arte e Psicologia (ALAP) e Archimede, con il sostegno economico della Fondazione Banca del Monte di Lucca, e la collaborazione della ASL e altri Enti locali, hanno utilizzato metodi innovativi di divulgazione scientifica per illustrare quei particolari aspetti culturali, storici e psicosociali della salute mentale che attraverso le attuali conoscenze in campo neuroscientifico possono coinvolgere maggiormente un pubblico interessato.

Sono stati tre gli appuntamenti che in sedi diverse e con diverse modalità hanno permesso di avvicinare a temi delicati e importanti molti partecipanti di età, cultura e interessi diversi:

 

In collaborazione con il Liceo Artistico il primo appuntamento di Villa Bottini, lunedì 11 Marzo, ha coniugato esperienze neuroestetiche e riabilitazione psichiatrica in un seminario didattico-esperienziale per gli studenti dell’Istituto; i giovanissimi partecipanti hanno creato opere di collage artistico in collaborazione con gli utenti del Centro Attività Diurne “La Bricola”, un centro di riabilitazione attraverso l’arteterapia gestito dagli operatori della Cooperativa “La Mano Amica” per conto della ASL di Lucca.

 

Il Comune di Capannori, il 13 Marzo ad Artemisia, ha invece collaborato per l’organizzazione di un cineforum sul tema delle attività dei servizi psichiatrici lucchesi. L’incontro ha previsto un percorso multimediale molto suggestivo che, attraverso filmati e cortometraggi inediti, ha ripercorso 200 anni di storia dell’assistenza manicomiale a Lucca, dando al contempo le linee degli attuali e futuri intinerari di terapia e reinserimento sociale presenti nella rete delle strutture psichiatriche lucchesi.

 

L’ultimo appuntamento è stato quello dello scorso Sabato 16 marzo presso la sede della Fondazione Mario Tobino a Maggiano, dove si sono tenute visite didattiche nell’antico Ospedale Psichiatrico impreziosite da interventi di narrazione scenico-musicale nei luoghi piu’ importanti e immortalati dalle pagine dello scrittore e psichiatra lucchese, che sono state rappresentate in loco per l’occasione. Un percorso molto suggestivo e coinvolgente terminato con una esercitazione di gruppo sull’esperienza neuroestetica e un pranzo rievocativo.

 

 

Gli incontri, che come ha sottolineato l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Capannori Lia Miccichè, hanno anche centrato il tema del superamento degli stereotipi e dello stigma psichiatrico, sono stati coordinati dal Dr Enrico Marchi, Psichiatra e Presidente di ALAP, coadiuvato dalla Presidente della Fondazione Mario Tobino ,Isabella Tobino, dalla Dssa Gisella Soriani, psichiatra del Centro di Salute Mentale di Lucca, dagli operatori della Cooperativa “La Mano Amica”, dal Professor Roberto Giorgetti del Liceo Artistico di Lucca, dalla Prof.ssa Carla Nolledi della Associazione MusicaleLlucchese e dallo staff della Segreteria della Fondazione Tobino.

 

Sono intervenuti per la narrazione scenico-musicale Simona Generali, Giulio D’Agnello, Romina Malagoli, Laura Rossi, Maurizio Micheli, Sandra Tedeschi.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com