La Serpe d’oro in concerto domani a Maggiano

La Serpe d’oro in concerto domani a Maggiano

LUCCA – Dopo un inverno speso tra concerti e un’attività teatrale dai promettenti sviluppi, La Serpe d’Oro torna in lucchesia, per la precisione, nell’Oltreserchio. Domenica 27 maggio (ore 18.30 circa), il gruppo sarà al Lucky Bar di Maggiano (via Sarzanese 4147) con il concerto intitolato Eccolo maggio, dall’ultima canzone del disco d’esordio Toscani randagi. Canti d’amore, rabbia e osteria, pubblicato nel 2017 da Siberia Records.

«La via di Valdottavo è pari pari / queste ragazze li voglian signori / se ’un cian la bicicletta ’un fanno affari…», così si canta in Rispetti e stornelli lucchesi, decima traccia di un lavoro «destinato a restare» (Massimo Biliorsi, «La Nazione») che racconta, in modo innovativo e sorprendente la «Toscana, acerba e aspra» di canti popolari riproposti tra innovazione e tradizione. Molte le canzoni in repertorio d’origine lucchese, benché a Lucca se ne sia in parte perduta la memoria: Il trescone, un canto di vendemmia, Cade l’uliva, un rispetto d’amore, e la beffarda Il figliol di Sbiloncolo di Valle, la triste e comica storia di un matrimonio finito male.

Il gruppo, che domenica vedrà in azione Igor Vazzaz (voce, chitarre, ghironda), Jacopo Crezzini (contrabbasso, voce), Andrea Del Testa (mandolino, prìspolo, voce) e Fabio Bartolomei (fisarmonica, aggeggi, voce), è reduce da un inverno intenso, caratterizzato da spettacoli in teatro e un’apprezzata apparizione televisiva nella trasmissione Sereno variabile (video), in cui ha “rappresentato” musicalmente la “nostra” Montecarlo. Non solo: il recital Maledetta Toscana. Viaggio per motti e indoli nella regione più amata (e odiata) d’Italia, dopo il grande successo registrato ai Rassicurati di Montecarlo il 24 febbraio scorso, affronterà alcune repliche estive, forte di una collaborazione appena sancita con Arca Azzurra Teatro, importante realtà del panorama italiano, che figura come co-produttrice del lavoro. Infine, è di questi giorni il lancio su YouTube del primo video “vero” del gruppo, Fuga della Mea (La Mea la fa il bucato), diretto dal videoartista Giacomo Verde, protagonista la performer lucchese Anna Solinas.

Domenica, al Lucky Bar di Maggiano, concerto per un gruppo che non trascura nessun terreno, dalle osterie alle piazze, dai pub ai teatri, nella convinzione che la musica popolare sia più viva che mai e non “repertorio da salvare”. Come d’uso in queste occasioni, l’ingresso è libero, con lo spassionato consiglio di venire e far festa tutti insieme, per una serata che valga la pena ricordare.
Il disco Toscani randagi è acquistabile ai concerti, allo Sky Stone & Songs di Piazza Napoleone, tramite sito ufficiale e presso le maggiori piattaforme di distribuzione digitale.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com