Ilaria Quilici di Lega Toscana sull’ipotesi “pirogassificatore” a Fornaci di Barga

Ilaria Quilici di Lega Toscana sull’ipotesi “pirogassificatore” a Fornaci di Barga

FORNACI DI BARGA – <<In merito al progetto relativo alla possibile costruzione a Fornaci di Barga di un pirogassificatore, come Lega Toscana manifestiamo la nostra completa contrarietà alla costruzione di un simile impianto, associandoci alla posizione precedentemente espressa dal sindaco di Vagli, Mario Puglia e dal comitato “La Libellula”.

 

Riteniamo che un simile impianto sia particolarmente impattante da un punto di vista ambientale nel contesto della Valle del Serchio e della Garfagnana, zona a particolare vocazione turistica,. Capiamo benissimo che ci sia la necessità di salvaguardare i posti di lavoro, ma pensiamo anche i posti di lavoro si possano sicuramente creare puntando sul potenziamento dell’offerta turistica in un area dove le opportunità di sviluppo non mancano.

 

In più la nostra contrarietà si manifesta anche per il fatto che lo sviluppo di tale progetto comporterebbe un aumento del traffico, con il passaggio di centinaia di autoarticolati in entrata e in uscita dall’impianto che attraverso la Lodovica giungerebbero attraverso Ponte a Moriano, Marlia, il Viale Europa, la Pesciatina, fino al casello autostradale del Frizzone, provocando quindi anche un aumento di traffico e di inquinamento nella Piana, in particolare nella zona del Capannorese.

 

Ci appelliamo quindi al Sindaco Menesini, che anche in qualità di Presidente della Provincia di Lucca si interessi della questione e prenda posizione per scongiurare la realizzazione di questo impianto, la cui costruzione provocherebbe di riflesso problemi di vivibilità nella zona di Capannori, con un considerevole aumento di traffico e inquinamento, che già oggi manifesta notevoli livelli di criticità>>.

 

Il Commissario Provinciale Lega Toscana

Ilaria Quilici

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter