Il sindaco Bruno Murzi risponde al consigliere d’opposizione Bramanti

Il sindaco Bruno Murzi risponde al consigliere d’opposizione Bramanti

FORTE DEI MARMI – Il sindaco DI Forte dei Marmi Bruno Murzi risponde al consigliere d’opposizione Bramanti sulla questione sicurezza:

 

<<Purtroppo il consigliere Gianpaolo Bramanti ha preso la cattiva abitudine di criticare a prescindere, senza alcuna cognizione di causa, peraltro cadendo in contraddizione con se stesso e con il proprio partito – dichiara il sindaco Bruno Murzi -. Bramanti, o chi scrive per lui i comunicati, ha una visione distorta della realtà. Affermare che il progetto Sicurezza si sia risolto in un fallimento significa non avere contatto con la vita reale del paese. L’iniziativa è stata un successo sotto tutti i punti di vista: ha visto la partecipazione attiva delle categorie economiche, ha tutelato ospiti, residenti e lavoratori di Forte dei Marmi e si è rivelata, oserei dire, un modello per tutte le località balneari d’Italia. La recrudescenza del fenomeno dell’abusivismo – continua il primo cittadino – è soltanto la riprova della bontà del progetto che abbiamo realizzato quest’estate>>. 

 

<<Capitolo lavori pubblici. Bramanti si decida: prima afferma che vanno a rilento, poi lamenta la troppa fretta nella realizzazione del progetto della Biblioteca. La verità è che i lavori procedono secondo i tempi necessari, e sul ritorno della Biblioteca a Palazzo Quartieri rivendico tutto il lavoro fatto: si tratta di un vero gioiello, primo passo per riportare a nuova vita il centro del paese. Era necessario questo passaggio, mentre per i piani superiori sarà attivato un percorso partecipato per individuarne le migliori destinazioni d’uso per l’intera comunità>>.

 

<<Le parole sono importanti, diceva Nanni Moretti, così come lo sono i numeri: non è possibile sparare cifre in maniera del  tutto casuale, creando confusione nell’opinione pubblica, senza entrare nel merito della questione. I 700mila euro necessari alla riapertura della Biblioteca Bramanti se li è sognati, o forse glieli ha raccontati chi scrive per lui. Per quanto riguarda i finanziamenti regionali destinati ai plessi scolastici, gli Uffici competenti hanno seguito l’iter prestabilito, come già abbiamo ampiamente dimostrato. Ci tengo inoltre a sottolineare che dallo stesso bando della Regione è stato escluso il comune di Cascina, amministrato da Susanna Ceccardi, esponente di punta della Lega in Toscana, con motivazioni identiche a quelle utilizzate per la nostra, ingiusta dico io, esclusione. Ricordo che Ceccardi è commissario regionale della Lega, nonché consigliere del ministro degli Interni e vicepremier Matteo Salvini. Dunque si pone un problema: il partito di Bramanti, attualmente al governo del Paese, è guidato da persone non in grado di presentare pratiche per partecipare a bandi ragionali? Oppure il problema da noi riscontrato, simile a quello del Comune di Cascina, evidenzia la farraginosità delle procedure per quel bando? Invito Bramanti a rispondere a questo interrogativo. Aggiungo che, se si fosse presentato all’incontro di ieri sera, avrebbe potuto verificare documenti alla mano come gli Uffici competenti abbiano seguito correttamente tutto l’iter per la pratica di richiesta fondi. Senza alcun approfondimento non fa altro che seguire la linea di Molino>>. 

 

<<L’Amministrazione naviga spedita, e non certo a vista – conclude il sindaco – siamo impegnati a tenere dritta la barra e a seguire ben determinati la rotta che ci eravamo prefissati, il cui orizzonte è una Forte dei Marmi migliore di come l’abbiamo trovata all’inizio di questo nostro viaggio. Siamo sempre disponibili a dialogare su questioni di pubblica utilità con Bramanti e la Lega, molto meno a dialogare con alcuni personaggi che purtroppo sembrano essere ormai i veri cervelli pensanti del gruppo “Legati al Forte>>.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter