Il consigliere delegato Raffaello Giannini replica al consigliere Coluccini: “Servono idee e progetti non una poltrona da assessore per far crescere il settore sport”

Il consigliere delegato Raffaello Giannini replica al consigliere Coluccini: “Servono idee e progetti non una poltrona da assessore per far crescere il settore sport”

MASSAROSA – “In questi cinque anni abbiamo ottenuto risultati sia sul fronte dell’impiantistica che degli eventi sportivi senza bisogno di una poltrona da assessore retribuita – così il consigliere delegato Raffaello Giannini in replica alle dichiarazioni del consigliere di opposizione Alberto Coluccinisugli impianti è stata fatta una programmazione concertata tra il CONI, le federazioni e le società sportive, con più di 700.000 euro tra lavori realizzati o finanziati in questi dieci anni. Solo sui campi sportivi di calcio la realizzazione di un campo in sintetico adiacente al campo sportivo di Stiava, la realizzazione di nuovi spogliatoi e tribune al campo sportivo di Piano del Quercione, la realizzazione di tribune al campo sportivo di Corsanico, l’acquisto di spogliatoi a moduli al campo sportivo di Piano di Mommio, oltre ai 150.000 spesi per l’adeguamento normativo su tutti gli impianti.

Nello specifico delle affermazioni del centro-destra per le famose otto corsie della piscina è già stato presentato il progetto all’ultima edizione del bando nazionale “Sport e periferie”, Coluccini farebbe bene a chiedere ai suoi alleati della Lega come mai il governo del vice-premier Salvini ha rimesso in discussione le opere già coperte dall’ultima finanziaria Gentiloni tra cui il progetto da 200.000 euro per lavori di straordinaria manutenzione alla copertura della piscina, vera priorità della struttura. Sarebbe l’ora di smetterla di evocare scenari apocalittici con chiusura di impianti ed atti di dubbia legittimità ed iniziare a fare nuove proposte concrete con relative coperture”.

 

Giannini interviene anche sulla questione eventi sportivi: “Senza pesare in alcun modo sulle casse comunali siamo riusciti a sostenere eventi di altissimo livello, solo a titolo di esempio la presenza di nazionale europee di ritmica, collegiali della nazionale di nuoto sincro, il Mussi-Lombardi-Femiano che abbiamo salvato, parole degli organizzatori dopo i problemi a Viareggio, i campionati nazionali giovanili di nuoto paralimpico, i campionati nazionali di nuoto pinnato, i campionati italiani di ciclismo che a giugno arriveranno a Corsanico… non male per un semplice consigliere delegato allo sport. Ma una cosa di cui vado molto fiero è la progettualità su sport e disabilità all’insegna dell’integrazione e dell’inclusione sociale su cui Massarosa è capofila insieme ad altri comuni del territorio”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com