Giovedì 10 ad Artè va in scena lo spettacolo “Coppia aperta, quasi spalancata”

Giovedì 10 ad Artè va in scena lo spettacolo “Coppia aperta, quasi spalancata”

CAPANNORI – Uno dei testi più famosi e dissacranti di Dario Fo e Franca RameCoppia aperta, quasi spalancata’, scritto nel 1983, giovedì 10 gennaio alle ore 21.15, nell’ambito della stagione teatrale promossa dal Comune e gestita da ‘Battista Ceragioli Management’, approda al Cinema Teatro Artè di Capannori, con due grandi interpreti: Antonio Salines e Francesca Bianco. La regia è di Carlo Emilio Lerici, scene e costumi Giuseppe Lorenzo, musiche DJ Atomic Aldho.

 

È la storia grottesca di due coniugi alle prese con un matrimonio che sta andando allo sfascio e che decidono di sperimentare la formula della “coppia aperta” per risolvere i problemi della loro relazione. Ma la “coppia aperta” in realtà è un’invenzione del marito per giustificare le sue infedeltà di immaturo, vanaglorioso Don Giovanni, (con comico strazio della moglie ridotta a maldestri tentativi di suicidio). Infatti, fino a che di questa libertà ne fruisce il maschio va tutto bene, ma cosa succede quando anche la donna, superate le iniziali ritrosìe, decide di prendersi la sua parte di libertà trovandosi un altro, bello, intelligente, docente universitario, ricercatore nucleare, innamorato di lei? I ruoli si invertono: il marito strilla, va in crisi, vuole la mamma e minaccia il suicidio, salvo poi ringalluzzire precipitosamente non appena la moglie, impietosita, confessa di avere inscenato una situazione del tutto inventata. Naturalmente, a quel punto, non potrà mancare il classico colpo di scena.

 

Per informazioni tel 392.3409380. I biglietti possono essere acquistati anche online su www.vivaticket.it.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com