Fratelli d’Italia interviene sulla Moschea a Capannori: ‘Il Comune non prenda decisioni solo per motivi elettorali’

Fratelli d’Italia interviene sulla Moschea a Capannori: ‘Il Comune non prenda decisioni solo per motivi elettorali’

CAPANNORI – «A un anno dalle elezioni, ecco spuntare fuori una nuova trattativa che che vede coinvolta l’associazione culturale islamica di Capannori, alla ricerca di un luogo dove spostare la propria ‘sede’ dopo che il contratto d’affitto di via Romana è scaduto. Dopo via del Pelo, l’associazione avrebbe individuato uno stabile in via dell’Immagine Farnocchia, vicino al cimitero. Ancora una volta, il tutto avviene senza aver interpellato i cittadini, con l’amministrazione che annuncia la questione con uno scarno comunicato», lo scrive in una nota il Circolo Fratelli d’Italia Capannori.

 

«All’interno del comunicato si legge che l’associazione si è sempre dimostrata collaborativa con Comune e cittadini, ma vogliamo ricordare a Menesini che attorno all’attuale moschea (o centro islamico, visto che pare preferiscano chiamarla in questo modo) sono già stati aperti in passato diversi fascicoli da parte delle forze dell’ordine, con denunce riguardanti reati ed infrazioni più o meno gravi commessi dai fruitori — sottolinea FdI —Ricordiamo, inoltre, che nel 2015 l’imam di tale moschea venne arrestato perché considerato una minaccia alla sicurezza dello Stato. Considerato questo, come si fa a parlare di clima da sempre collaborativo?»

 

«Ad un anno dalle elezioni, auspichiamo che nessuna decisione venga presa dall’attuale amministrazione, nel rispetto dei capannoresi e di chi in futuro dovrà governare questo Comune. Menesini, da buon presidente della Provincia, dovrebbe impegnarsi per affrontare la discussione a più ampia portata, affrontando il tema con le Province confinanti — chiude Fratelli d’Italia —. Invece, ancora una volta, pare voler mettere sulle spalle di Capannori una questione ben più grande. Ma, forse, questa è l’idea di “città di Capannori” che ha l’amministrazione targata PD. Amministrazione che, ad un anno dalle elezioni, dovrebbe evitare di prendere decisioni avventate e non condivise dai cittadini».

4 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

4 Commenti

  • Tuco
    18 luglio 2018, 17:25

    Certo la discussione deve essere ampia e partecipata ma credo si debba anche mettersi nell’ordine di idee che questi luoghi servono. Per l’integrazione e la convivenza ma anche per il controllo e la sicurezza su cui tanto spingono Lega e Fratelli d’Italia. E’ meglio avere dei punti di riferimento visibili e controllabili, dove le persone si trovano per pregare e aggregarsi, che gente che si trova negli scantinati, nei garage o chi sa dove. E servono prediche in italiano e controlli sull’attività e la provenienza degli Imam e dei fondi delle associazioni che ruotano intorno ai centri culturali (le "moschee" è evidente sono ben altra cosa).

    RISPONDI
  • GIOVAN SERGIO BENEDETTI
    19 luglio 2018, 17:26

    io dico che gli eletti e gli amministratori, a partire dal sindaco, sono stati eletti e sono pagati per trovare soluzioni ai problemi
    assumendosene la responsabilità, non per interpellare ogni volta i cittadini per chiedere cosa devono fare o non fare. è per quello che si fanno le elezioni, perchè i cittadini hanno opinioni diverse pressochè su tutto e interpellandoli non raggiungerai mai l’unanimità, dopodichè la C ostituzione sancisce la libertà di culto e non la rispetti negando ai fedeli di una religione il luogo dove esercitarlo, questo culto, non facciamo come nei paesi dove la libertà di culto non c’è, fra l’altro gli italiani si stanno estinguendo, e in un futuro non lontano saranno maggioranza gli islamici, senza guerre di religione, solo per un fatto demografico

    RISPONDI
  • AMMONIO
    20 luglio 2018, 00:45

    I tentativi di limitare la libertà di culto sono un grave errore. Sarebbe il caso che costruissero una vera moschea una volta per tutte. Con tanto di minareto.

    RISPONDI

.

Newsletter