Frana di Chiatri: entro dicembre parte la gara d’appalto

Frana di Chiatri: entro dicembre parte la gara d’appalto

LUCCA – Via libera definitivo da parte della giunta Tambellini al progetto esecutivo che andrà finalmente a dare soluzione alla frana di Chiatri, che interessa il versante dove sono ubicati il cimitero e la chiesa del paese.

 

L’opera è inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche e nell’elenco annuale del 2019, ha ottenuto il finanziamento completo da parte della Regione Toscana per 750.000 euro e prevede la costruzione di una ‘berlinese’ realizzata con pali e tiranti sotterranei in acciaio che verrà inserita nella parte alta del movimento franoso. Scaricando in profondità il peso del terreno, la struttura consentirà di mettere in sicurezza la parte instabile del versante collinare che minaccia anche la sottostante via Nuova per Bozzano. Saranno inoltre regimate sia le acque superficiali che dal tetto della chiesa e dalla zona del cimitero scaricano sul versante in frana, sia quelle di infiltrazione, in modo che non si innalzi in maniera eccessiva il livello dell’acqua nel sottosuolo. Completeranno il complesso intervento di messa in sicurezza del versante la rimodellazione della scarpata.

 

Sul posto nel mese di maggio scorso è stato effettuato un sopralluogo dell’assessore all’ambiente Francesco Raspini e degli ingegneri Antonella Giannini e Andrea Biggi, rispettivamente dirigente e funzionario del settore lavori pubblici.

 

Ora che la giunta ha approvato la progettazione esecutiva gli uffici tecnici del Comune predisporranno tutti gli atti per pubblicare il bando di gara entro la fine di quest’anno.

 

“Considerata la delicatezza dell’intervento in questione – spiega l’assessore all’ambiente Francesco Raspini – per avere un risultato più possibile orientato alla qualità abbiamo deciso di non scegliere una gara al massimo ribasso, ma di optare per il sistema dell’offerta più vantaggiosa che prevede una valutazione articolata dei punteggi per individuare la ditta che dovrà materialmente eseguire l’intervento”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter