Forza Italia Capannori: “Menesini e il referendum? Ci mancava anche quello”

Forza Italia Capannori: “Menesini e il referendum? Ci mancava anche quello”

LUCCA – Assistiamo sbigottiti all’ennesimo gioco di prestigio del Sindaco Menesini, della sua giunta e della maggioranza del Pd che lo sostiene.

 

Dopo aver abbandonato Capannori come suo esclusivo impegno politico , dedicando gran parte del suo tempo all’attività di Presidente della Provincia, non contento e mai domo, il nostro Sindaco adesso si dedica alle questioni nazionali, segnatamente il referendum.

 

Poco importa se sul suo tavolo di Sindaco giacciono da anni problematiche irrisolte, come la viabilità, le politiche sui rifiuti , il lavoro e la casa, il polo tecnologico, la scuola, l’aeroporto di Tassignano, il decoro urbano, i tagli sulla sanità. Egli invece di concentrarsi sul suo operato prova a distrarre l’opinione pubblica collezionando impegni ed incarichi che nulla risolvono i problemi del comune in cui è eletto.

 

Adesso corre in soccorso del Pd nazionale, lo fa mobilitando i suoi Assessori, i suoi consiglieri comunali, impegnandoli a costituire quaranta comitati elettorali nel Comune di Capannori (40! Avete letto bene. Uno non sarebbe stato sufficiente?) tutti pronti alla mobilitazione generale per permettere a Renzi di continuare a governare l’Italia senza essere stato eletto.

 

Proprio un peccato che siano la stessa giunta e gli stessi consiglieri di una maggioranza (la sua) che non trova il tempo per partecipare ai lavori dei consigli comunali e delle commissioni (che spesso non si svolgono per la mancanza di numero legale ) e per rispondere ad interrogazioni ed interpellanze. Proprio un peccato, perché siamo sicuri che se avessero avuto un po’ più di tempo oltre alla provincia e al proprio partito nazionale, avrebbero potuto dare un buon contributo al comune nel quale sono stati eletti.

 

Ma questa è un’altra storia , quella che si consumerà nella prossima campagna elettorale a Capannori quando che la grande squadra del Sindaco Menesini proverà a giustificare i propri insuccessi.

 

Antony Masini

Forza Italia Capannori

3 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

3 Commenti

  • AndreaDB
    7 ottobre 2016, 17:33

    Eppure la priorità di "Forza Italia Capannori" 2 giorni fa era intitolare una via a Caprotti…

    http://www.loschermo.it/forza-italia-capannori-intitoliamo-una-via-di-marlia-a-bernardo-caprotti/

    RISPONDI
    • spirito con la scure@AndreaDB
      7 ottobre 2016, 20:47

      Esatto…magari ci faranno pure il referendum sul patron dell’esselunga.
      Non oso immaginare cosa escogiteranno quando il venditore di pentole brianzolo p2ista passerà a miglior vita

      RISPONDI
  • Daniele
    10 ottobre 2016, 12:02

    Non mi sembra che menesini, in questo caso, abbia fatto nulla che non ci si potesse aspettare. Era naturale, servo com’è del potere costituito, che si schierasse a favore della riforma. Ricordo che menesini era bersaniano quando bersani era segretario del pd, è poi diventato renziano quando renzi ha vinto le primarie, è rossiano quando gli fa comodo ma è anche contro rossi quando rossi ha problemi con i vertici del pd. diciamo che menesini è coerente con la sua innata incoerenza.

    Venendo al punto del referendum, visto che renzi ha detto in tempi non sospetti che si dimetterà se vince il NO io spero che anche menesini, visto che si è schierato così apertamente faccia lo stesso. Sarà un dovere delle opposizione chiedere le dimissioni del sindaco in caso di vittoria del NO.

    Ho visto una bella foto di menesini contornato di persone, alcune di loro le conosco e quindi, siccome ho avuto modo di parlarci, gli ho espresso la mia contrarietà al referendum. queste persone mi hanno fatto capire che erano nella foto solo per dovere di partito ma non certo perché credono in questa riforma e, deduco io, probabilmente voteranno NO pure loro.

    Quindi questa è solo un’altra trovata propagandistica dell’immenso, e inutile, ufficio stampa di menesini. Che vergogna. Come siamo caduti in basso.

    D’altro canto questa riforma che sputa in faccia alle più semplici regole democratiche non può che piacere a una persona come menesini che di democrazia ne sa quanto io conosco la fisica quantistica (so che esiste ma non c’ho mai capito nulla), men che meno è in grado di applicarla alla sua azione politica.

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com