Fase operativa per la riorganizzazione del ‘Paladini-Civitali’. Menesini su Fb dice la sua anche sull’esposto

Fase operativa per la riorganizzazione del ‘Paladini-Civitali’. Menesini su Fb dice la sua anche sull’esposto

LUCCA –  Entra nella vera fase operativa il trasferimento degli istituti superiori “Civitali” e “Paladini” di Lucca che, dallo scorso giugno, non possono più essere ospitati nell’antico convento di S. Nicolao fino alla conclusione degli interventi di messa in sicurezza statica dell’edificio resi necessari dai risultati sull’indagine della vulnerabilità sismica.

Il presidente della Provincia Luca Menesini, infatti, ha firmato oggi – mercoledì 8 agosto – dopo la specifica Conferenza dei servizi (svoltasi a Palazzo Ducale) che ha approvato la riorganizzazione logistica provvisoria delle due scuole, il decreto che di fatto ufficializza alcuni atti tra cui il progetto definitivo con i lavori di predisposizione previsti al plesso scolastico dell’Itc Carrara sulla circonvallazione di Lucca e al complesso ospedaliero Campo di Marte. Lo stesso decreto, inoltre, libera le risorse economiche necessarie – circa 1 milione e 370mila euro – che servono alla Provincia per i lavori di sistemazione e predisposizione di aule e laboratori, delle aree esterne sia all’Itc che al Campo di Marte e per il noleggio dei moduli prefabbricati provvisori, nonché per la conclusione dell’adeguamento delle due palestre del Carrara (quella piccola e quella interrata).

I lavori curati dalla Provincia saranno suddivisi in 2 lotti funzionali: il primo urgente che riguarda, appunto, la nuova sistemazione dei due istituti professionali (1 milione e 67mila euro) e il secondo, da attuare dopo la prossima approvazione della variazione di bilancio, per la sistemazione delle palestre (307mila euro).

«Sono consapevole che si tratta di una corsa contro il tempo – dichiara il presidente Menesini – ma ce la faremo. Il prossimo 17 settembre, primo giorno di scuola, sia il Civitali che il Paladini avranno una nuova collocazione provvisoria in attesa che l’ex convento di S. Nicolao torni a vivere più sicuro e funzionale di adesso. In questi giorni partiranno tutte le procedure per l’avvio degli interventi di sistemazione sia all’Itc Carrara che nell’area del Campo di Marte dove, grazie alla disponibilità dell’Asl, potremo contare anche sulla palazzina n. 7. Ringrazio per la collaborazione i docenti e la dirigenza ma anche i rappresentanti dei genitori che hanno contribuito ad elaborare le soluzioni più idonee per garantire la prosecuzione dell’attività didattica, e ovviamente il Comune di Lucca, l’Azienda Usl Toscana Nord Ovest e la Regione Toscana per la parte istituzionale».

In base alla relazione tecnica allegata al decreto presidenziale, quindi, i 460 studenti dell’Itc “Carrara” saranno ospitati nel blocco centrale dell’edificio (padiglione B), mentre gli alunni dell’istituto “Civitali” (circa 400) saranno collocati in 16 aule nel blocco A dell’Itc (quello lato stadio recentemente ristrutturato) e, in minima parte (5 aule), in alcune strutture provvisorie collocate nel cortile per le attività sportive oggi dismesso. Poi saranno recuperati altri spazi nell’ex appartamento guardiana ubicato nel piano seminterrato da destinare ad aula docenti con altri piccoli spazi per magazzino e archivi. Ulteriori 4 laboratori saranno localizzati in strutture provvisorie sistemate nell’area del Campo di Marte.

L’istituto professionale “Paladini” (510 alunni), invece, sarà collocato nel parcheggio pubblico del Campo di Marte posto lungo via Gianni: 16 aule troveranno posto nei moduli prefabbricati ad un solo piano (per l’attività didattica e laboratoriale) e ulteriori 6 aule all’interno della palazzina n. 7 della Azienda sanitaria locale già sede del centro trasfusionale. Nel medesimo edificio n. 7 saranno ricavati gli spazi per la segreteria didattico-amministrativa e l’ufficio della dirigenza scolastica del Machiavelli-Civitali-Paladini che necessitano di modesti lavori di adeguamento.

Nei prossimi giorni la Provincia organizzerà un sopralluogo alla presenza dei tecnici di Palazzo Ducale, dei dirigenti scolastici, dei rappresentanti dei docenti e dei genitori per far vedere come sarà organizzata la nuova sistemazione logistica del Civitali, del Paladini e dell’Itc Carrara.

Menesini, inoltre, interviene – ma non in modo ufficiale, sul proprio profilo Facebook – anche sulla questione dell’esposto in Procura a suo carico per questa vicenda.
«Ci sono dei punti da chiarire – precisa – : 1) L’esposto è contro il sottoscritto, in quanto Presidente di Provincia, e il preside Lazzari; 2) Va benissimo volersi informare, richiedere gli atti e tutto quanto, ma è insolito che per farlo un genitore faccia un esposto in Procura, soprattutto perché non è mai venuto in occasione degli incontri pubblici fatti sul tema;  3) Come annunciato appunto in quegli incontri, la Provincia sta predisponendo tutti gli atti perché il 17 settembre le scuole siano come devono essere, quindi diventa davvero incomprensibile un esposto in base a nessun atto amministrativo del sottoscritto, una scelta di protagonismo che forse è motivata da altri motivi; 4) Poiché l’autore dell’esposto è stato un candidato della Lega a Capannori potrebbe essere anche una decisione dettata più che altro da motivi politici; 5) Concludo informandovi che gli esposti meramente gratuiti e privi del benché minimo fondamento saranno oggetto di adeguata risposta nelle opportune sedi giudiziaria».
1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • Monica Pellegrini
    10 agosto 2018, 07:28

    Sono una docente del Liceo "L.A.Paladini" e mi occupo di orientamento scolastico. Penso debba sapere che il Liceo "L.A.Paladini " è un liceo delle Scienze Umane. Questo tipo di liceo offre due percorsi alternativi: il liceo delle scienze umane e il liceo economico sociale. La nostra scuola fa parte dell’Istituto Superiore di Istruzione "N.Machiavelli" .

    RISPONDI

.

Newsletter

Creocoworking