Da Lucca musica sulle Apuane con “Latinoamericando”

Da Lucca musica sulle Apuane con “Latinoamericando”

MASSA – Per il ciclo “Musica sulle Apuane” promosso dal Club Alpino di Massa si tiene domenica 9 luglio con inizio alle ore 17 alla Pieve di San Martino alla Cappella il concerto “Latinoamericando” dei musicisti Andrea Lucchesini (pianoforte) e Gabriele Mirabassi (clarinetto), solisti d’eccezione che presentano un programma con rivisitazioni di musicisti classici e musiche di artisti argentini e brasiliani.

 

Come per tutti i concerti di “Musica sulle Apuane”, sarà possibile raggiungere a piedi il luogo del concerto accompagnati dal CAI, sezione di Pietrasanta, attraverso due itinerari gratuiti e di facile percorribilità: il primo in partenza da Seravezza, Palazzo Mediceo, e il secondo da Minazzana. Per informazioni: Ada, 3491674038 oppure Giovanni 3338554951. In caso di maltempo il concerto sarà effettuato lo stesso giorno alla stessa ora presso il Duomo di Seravezza.

 

“Ringraziamo per questo concerto il Comune di Seravezza, tutto lo staff di tecnici e amministratori che hanno creduto nel progetto e collaborato all’organizzazione -dichiarano i promotori dell’iniziativa -. Ringraziamo inoltre i molti Sponsor e Istituzioni che sostengono “Musica sulle Apuane” nella sua quinta edizione, in particolare Montura, main sponsor dell’iniziativa che dal 2014 ha adottato questo festival certificandone la qualità dal punto di vista artistico ed escursionistico”.

 

Nel concerto in programma alla Cappella, spiega Gioia Giusti, direttrice artistica della rassegna, “il pianoforte di Andrea Lucchesini e il clarinetto di Gabriele Mirabassi escono dai confini del mondo della classica e del jazz per offrirci un programma appassionante e inedito: l’amicizia fra due grandi musicisti ha portato ad una collaborazione ricca di stimoli, scelte e risultati originali. Negli ultimi anni Gabriele Mirabassi, uno dei massimi virtuosi del clarinetto a livello internazionale, ha iniziato a svolgere una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare brasiliana e sudamericana in generale, dimostrando interesse alla definizione di una poetica musicale che faccia incontrare il repertorio colto con quello popolare, ambiti nei quali si muove con uguale disinvoltura. Andrea Lucchesini, da trent’anni sulla scena internazionale tra i grandi pianisti classici per la profondità del contenuto espressivo delle sue interpretazioni, torna alle origini familiari (il padre è stato un eccellente trombettista jazz), presentandosi con naturale versatilità in un diverso contesto musicale”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com