Cultura: arte sempre più Hi-Tech, un’App per i bozzetti di Pietrasanta

Cultura: arte sempre più Hi-Tech, un’App per i bozzetti di Pietrasanta

PIETRASANTA – Mettere la tecnologia al servizio della tradizione, rendendola fruibile a tutti. Il Museo dei Bozzetti del Comune di Pietrasanta ha consentito in via sperimentale la digitalizzazione di alcuni bozzetti della collezione. Un modo per rendere le opere immortali. Le nuove tecniche di scansione consentono, oltre alla catalogazione dei contenuti tridimensionali, la possibilità di consultarli tramite web o come in questo caso tramite una app. Il funzionamento è molto semplice: dopo aver scaricato la app, si dovrà inquadrare con la fotocamera del proprio dispositivo un target, un codice stampato; ogni codice è collegato ad un bozzetto che sarà a quel punto ”navigabile”, si potrà cioè ruotare e zoomare direttamente dallo schermo del device.

 

 

<<La realtà aumentata è già a portata del nostro cellulare – spiega il PhD Arch. Claudio Giustiniani, fondatore della startup ArtaxLab di Pietrasanta, che ha realizzato il servizio 3D -. L’app sarà gratuita e diverrà scaricabile in concomitanza della serata finale dell’evento Sw17ch 2019, in programma al MuSA il prossimo 30 luglio, evento che vede anche la collaborazione del Vice Presidente del Consiglio Antonio Tognini. Una possibilità per Pietrasanta di sfoggiare le proprie eccellenze artistiche e artigianali, supportate dalle tecnologie più all’avanguardia>>.

 

 

L’iniziativa è stata sposata dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti in chiave di ammodernamento anche degli strumenti di consultazione, navigabilità e fruibilità del patrimonio culturale cittadino. <<E’ un progetto significativo anche per la conservazione delle opere – analizza Chiara Celli, Direttore Scientifico del Museo dei Bozzetti di Pietrasanta -. I bozzetti della collezione sono prevalentemente in gesso e quindi molto fragili. La scansione delle opere può essere utile anche per eventuali restauri, in particolare per quelle degli autori scomparsi. Non a caso sono stati selezionati alcuni bozzetti di Leone Tommasi, unici e irripetibili>>.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com