Comitato Vivere il Centro Storico contro gli artisti di strada. ‘Disturbano la tranquillità di chi vive e lavora nel centro’

Comitato Vivere il Centro Storico contro gli artisti di strada. ‘Disturbano la tranquillità di chi vive e lavora nel centro’

LUCCA – Chi ha la sfortuna di lavorare o vivere in una delle zone che i suonatori ambulanti hanno eletto a teatro delle loro esibizioni, si trova costretto a sopportare per gran parte del giorno una attività musicale, a volte dozzinale e comunque non richiesta, che disturba sia il lavoro per i commercianti che la tranquillità per i residenti.
Gli amplificatori utilizzati, decisamente fuori legge in quanto proibiti dalla normativa vigente, aumentano il disturbo, così come disturba l’occupazione abusiva di suolo pubblico, visto che a volte ci sono gruppi di 4 o 5 suonatori che occupano gran parte della strada e che rendono difficoltoso il traffico pedonale. La norma in questione è chiara: ci sono due ordinanze emesse una nel 2006 e l’altra nel 2010, secondo le quali si può suonare solo ed esclusivamente sotto il loggiato del Palazzo Pretorio in piazza San Michele e che proibiscono l’ uso di amplificatori acustici. Le stesse ordinanze, nonché il recente regolamento di Polizia Urbana, vietano la musica: nei giorni feriali dalle ore 20 alle ore 8 e dalle ore 13 alle 15, mentre nei festivi dalle ore 20 alle ore 9 e dalle ore 13 alle ore 16 (e questo vale anche per piazza San Michele). Copia di queste ordinanze è reperibile sul nostro sito https://vivereilcentrostorico.blogspot.com nella sezione Elenco Siti. I cittadini danneggiati, che riscontrano difformità rispetto alle previsioni normative, possono richiedere l ‘intervento dei Vigili Urbani i quali sono tenuti ad intervenire Per questi motivi abbiamo richiesto all’ Amministrazione di attuare maggiori controlli di routine senza aspettare l’ennesima telefonata del residente o del negozio disturbato e contemporaneamente mettere in atto provvedimenti più efficaci di quelli finora attuati visto e considerato che, secondo prassi, attualmente i Vigili intervengono facendo smettere la musica, i suonatori si allontanano di dieci metri e una volta che i Vigili sono andati via ricominciano a suonare come se niente fosse. Un impegno del Corpo che non trova logica alcuna visto il ridotto organico in cui si trova e che è completamente inutile se non si prevedono misure più stringenti ed efficaci che peraltro sono ampiamente previste dalla legge. Basta volerlo e soprattutto basterebbe volere un po’ di bene a questa città che giorno dopo giorno assomiglia sempre di più ad una Gardaland di basso livello.

Comitato Vivere il Centro Storico

2 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

2 Commenti

  • francesco
    20 agosto 2018, 15:09

    Forse dovreste andare a vivere in un cimitero sulle colline per avere ancora piu’ tranquillita’ !!!!!!!!

    RISPONDI
  • m
    21 agosto 2018, 07:20

    vivo e lavoro in citta, gli artitisti di strada fanno colore, non sporcano, non disturbano e mi piacciono decisamente, questo comitato non mi rappresenta e non tutela i miei interessi di residente.

    RISPONDI

.

Newsletter